fbpx
Nera

Nascondeva chili di droga e armi nel frigorifero, pregiudicato in manette

Nascondeva chili di droga e un gran numero di armi, non dichiarate, nel frigorifero.

Con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, marijuana e hascisc, e di detenzione di armi da guerra e non e di munizionamento è finito in manette il pluripregiudicato Rosario Zagame di 46 anni.

Una passeggiata sospetta

Zagame era stato notato dalle Volanti della Questura di Catania, in via Santa Maria delle Salette, nel quartiere di San Cristoforo intorno alle 22:00. L’uomo, avendo intravisto la pattuglia, ha allungato il passo.

Un atteggiamento decisamente sospetto che ha infatti colpito i poliziotti, i quali hanno deciso di affiancarlo e fermarlo.

Addosso gli agenti gli hanno trovato oltre duemila euro. Così, gli agenti  hanno deciso di effettuare una perquisizione nella sua casa di San Giorgio con l’ausilio della squadra cinofila e del cane “Vite”.

Qui il segugio, una volta arrivato in cucina, si è subito avvicinato al frigorifero, segnalando la presenza di sostanza stupefacente. Al suo interno non c’era nulla ma nel mobile dove il congelatore era incassato, c’era una intercapedine nel retro della struttura.

E proprio nella parete dietro il mobile è stato trovato un piccolo vano, di circa un metro e mezzo per due, dove erano nascosto 1,6 chili di cocaina, di cui 600 grammi suddivisi in confezioni di cellophane e un chilogrammo in un singolo panetto con impresso il logo Prada, 1,6 chili di marijuana e 57 chili di hashish suddivisi in svariati panetti, molti di essi con impresso il logo “FF”. Inoltre vi erano molte armi: un revolver calibro 38 special, un fucile a canne mozze con matricola abrasa, una mitraglietta silenziata con matricola abrasa; 284 proiettili cal.9 x21, 2 proiettili calibro 16, 100 proiettili calibro 38 special, 1 giubbotto antiproiettile.

Secondo la Polizia si tratta di uno dei nascondigli in cui la criminalità organizzata locale, alla quale Zagame è vicino, custodisce i rifornimenti di droga e le armi.

L’uomo è stato, quindi, arrestato e, su disposizioni dell’Autorità Giudiziaria di turno, rinchiuso nel carcere Piazza Lanza. Il valore della droga sequestrata, é stimabile in oltre 700 mila euro.

EG.

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button