fbpx
Sanitá

Nasce il Coordinamento Nazionale Professioni Sanitarie

Nasce il Coordinamento Nazionale delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione. Fsi-Usae: “In questo paese il nostro lavoro è poco considerato e male pagato, ma questo è il momento giusto per cambiare le cose. Diamoci da fare”. La prima riunione evidenzia il punto nevralgico del neo Coordinamento Nazionale: professione e contratti. In particolare, si è gettata luce sulle 19 figure riunite nell’ordine TSRM-PSTRP e che costituiscono il mondo delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione.

«Pochi gli utenti italiani che conoscono le nostre professioni e che sanno quale sia il nostro contributo al Ssn, è per questo che in questo paese il nostro lavoro è poco considerato e male pagato» spiega il Segretario Generale Adamo Bonazzi. «Le soddisfazioni economiche sono scarse a causa di un lungo blocco contrattuale seguito da un rinnovo contrattuale che non è stato in grado di recuperare la perdita del potere d’acquisto delle retribuzioni. Tuttavia, questo è il momento giusto per cambiare le cose. Diamoci da fare». Il Coordinamento inizia oggi il suo percorso. Prima tranche: nomine di 9 componenti sarà presto implementato sino ad arrivare ad un massimo 25
componenti, provenienti da tutte le regioni d’Italia. Uno dei primi obbiettivi del neonato coordinamento, infatti, sarà proprio quello di sensibilizzare le parti politiche istituzionali nazionali e regionali. La prossima riunione, invece, si occuperà delle diverse tematiche professionali.

G.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker