fbpx
CronacheNews

Myrmex, i sindacati: “Subito tavolo tecnico”

È in atto l’istruttoria dell’esame congiunto tra sindacati ed azienda sulla vertenza Myrmex.  La procedura di mobilità per i lavoratori è stata dunque aperta e se tra 45 giorni si registrerà l’ennesimo nulla di fatto, l’azienda potrà inviare i licenziamenti senza alcun impedimento, così come prevede la legge. I 69 dipendenti specializzati intanto non si arrendono: ribadiscono il loro “no” al licenziamento e chiedono almeno l’avvio della cassa integrazione straordinaria come ultimo ammortizzatore sociale che risulti alternativo alla procedura di mobilità  e che dia ancora tempo per la ricerca di un nuovo compratore del laboratorio d’eccellenza. Una possibilità, quella del ricorso alla “straordinaria” di certo non facile, ma secondo gli addetti ai lavori rimane comunque una carta da giocare. Infine, Cgil, Uil e Cisal chiedono un tavolo congiunto con azienda, Confindustria, Regione Sicilia e Pfizer affinché si trovi la salvaguardia occupazionale.
È questo, in sintesi, l’esito dell’incontro tenutosi stamattina all’Ufficio provinciale del lavoro tra il legale Franco Andronico e il consigliere delegato Salvatore Celeste della Myrmex  da una parte e i rappresentanti sindacali Margherita Patti della Cgil, Giovanni Romeo della Filctem, Alfio Avellino della Uilctem Uil, Giuseppe La Mendola della Cisal e la Rsu, dall’altra.
“Il clima tra le maestranze è di grande rabbia – sottolineano il segretario generale della Cgil, Giacomo Rota e la segretaria confederale Cgil, Margherita Patti- I lavoratori non meritavano questo “regalo di Natale” dopo mesi e mesi di lotte, promesse, ricerche e purtroppo anche false speranze. Il tavolo tecnico tra parti sociali, istituzionali, aziendali e sindacali, per trovare una soluzione definitiva, è da costruire immediatamente. Nonostante la procedura di mobilità sia stata aperta e nonostante questo rappresenti il primo step verso il licenziamento, una strategia condivisa è ancora possibile”.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker