fbpx
CronacheNews in evidenzaPolitica

MUOS, la Polizia protegge lavori illegali? Alfano se ne lava le mani

Non è «di competenza» del ministero dell’Interno intervenire se la Polizia scorta degli operai addetti a dei lavori illegali. È questa l’incredibile risposta che i legali dei comitati NO MUOS si sono visti recapitare dagli uffici del ministero retto da Angelino Alfano, in risposta al monitorio inviato alla fine di febbraio, dopo che Polizia e Carabinieri avevano forzato il blocco degli attivisti e delle mamme per fare entrare gli operai all’interno della base di contrada Ulmo, per realizzare lavori abusivi al MUOS. Nonostante la sentenza del TAR, infatti, i lavori all’interno della base della Marina militare USA continuano con la complicità delle forze dell’ordine.

Stupito il commento di Nello Papandrea, l’avvocato che, con Paola Ottaviano, ha stilato l’atto di diffida nei confronti del Viminale: «Se non è compito loro, di chi è? Noi – ricorda Papandrea – nell’atto monitorio facevamo presente che la Polizia scortasse gli operai che lavorano in un cantiere abusivo. Se non è compito del ministero dell’Interno sapere cosa fanno i propri dipendenti, di chi è? Sarà competenza del ministero delle Pari opportunità – ironizza il legale – visto che sono coinvolte le Mamme NO MUOS?».

Dall’oggetto della comunicazione, a differenza di quanto vanno blaterando politici di regime e giornalisti embedded, si evince in maniera inequivocabile che il MUOS è «ad uso esclusivo della Marina Militare Statunitense», non della NATO né nella disponibilità dell’Italia.

Se l’avvocato Papandrea spazia tra incredulità e ironia, per la risposta del Viminale, fra gli attivisti – che un questi anni hanno pagato durissimi prezzi repressivi, per essere stati i soli a tentare di fare rispettare le leggi – e le persone comuni serpeggia, sempre più palpabile, un atteggiamento di sfiducia nei confronti delle istituzioni e delle cosiddette forze dell’ordine: se Polizia e Carabinieri proteggono l’illegalità, chi deve fare rispettare le leggi e fare attuare la sentenza del TAR che ha stabilito che la costruzione del MUOS è stata realizzata senza autorizzazioni valide?

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker