fbpx
NeraNews

Muore dopo intervento al Vittorio Emanuele, 6 indagati

 Giuseppina Camiolo, insegnante di 68 anni di Nicosia, è morta sabato sera nel reparto di chirurgia dell’Ospedale Vittorio Emanuele di Catania dopo essere stata sottoposta ad un intervento di chirurgia addominale. Per la morte della docente, sono stati iscritti nel registro degli indagati sei medici dell’ospedale, che hanno seguito la donna dal ricovero fino al decesso.

Come spiegato sul giornale La Repubblica, l’intervento, eseguito venerdì mattina e considerato di routine, sembrava fosse andato bene. Dopo l’operazione, infatti, la docente si dimostrava in buone condizioni di salute tanto da esonerare i familiari dal farle visita il sabato pomeriggio.

Qualcosa però ha fatto precipitare la situazione. Il sabato pomeriggio una delle figlie è tornata a trovare la madre ed è stata informata dell’operazione d’urgenza a cui sarebbe stata sottoposta. Intorno alle 22 il decesso della Camiolo. I familiari hanno però riferito, nella denuncia poi presentata, che fino alla mezzanotte non è stato possibile vedere la salma.

Le autorità hanno quindi richiesto l’autopsia, in cui sarebbe stato rilevato un anomalo riversamento di sangue dei tessuti.

 

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button