fbpx
CronachePrimo Piano

Ritrovata Rebecca, la moto del 22enne messicano che stava compiendo il giro del mondo

Storia a lieto fine per Bernardo Logar, il 22enne messicano al quale hanno rubato la moto sabato scorso. La storia del ragazzo era diventata virale nei social tra l’indignazione generale per l’increscioso episodio.

Il giovane stava realizzando uno dei suoi sogni: compiere il giro del mondo in sella alla propria compagna d’avventura, una motocicletta KTM 690 affettuosamente da lui chiamata “Rebecca”. Bernardo era in viaggio da due anni quando ha deciso che il suo viaggio non poteva non toccare le bellezze di Catania. 

Sabato scorso il giovane aveva vissuto la famosa “movida” catanese. Ma poi la domenica mattina, dopo essersi apprestato a ricongiungersi con “Rebecca” scopre la triste novità: qualcuno l’aveva fatta sparire. Il ragazzo infatti alloggiava in un B&B nei pressi del Castello Ursino ed alcuni malintenzionati, durante la notte, hanno rubato la moto. In preda alla disperazione il ragazzo ha avvisato il 112 dell’avvenuto furto, chiedendo aiuto a chiunque. Ma non solo: ha persino pubblicato un post su Facebook che ha ricevuto migliaia di condivisioni da parte di persone.

A far tornare il sorriso sul volto di Bernardo, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Catania Piazza Dante. I militari hanno raccolto il grido d’aiuto del ragazzo e, nel corso di un servizio di pattuglia, hanno trovato Rebecca nel cuore del popoloso quartiere di San Cristoforo. I ladri le avevano già asportato la batteria in attesa di cannibalizzarla totalmente, desistendo probabilmente a seguito della risonanza mediatica del furto.

Così i Carabinieri hanno donato una batteria per Rebecca, per consentire ancora al ragazzo di continuare il proprio avventuroso viaggio che si concluderà tra quattro anni.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker