fbpx
CronacheMusicaPrimo Piano

Morto Marco Klemenz, bassista punk dei Nerorgasmo

Della morte del musicista non si sa molto, forse suicidio

Dovrebbe esser il suicidio, la causa della morte del bassista Marco Klemenz.

Dal ’93 in forza alla storica band torinese hardcore punk post nichilista Nerorgasmo. Nel 2012 fondò i Via Luminosa.

Continua cosi come è disegnato e scritto nella storia del punk nichilista, l’abbandono dei valori, e la scelta di abbandonare la terra. Non abbiamo ancora certezza dalla fonte (che ha chiesto di rimanere anonima) sulla effettiva causa delle morte di Marco Klemenz, ma parrebbe suicidio.

Dal 1993 in forza alla storica band torinese Nerorgasmo, fondata dall’intellettuale, artista e cantane Luca Bortolusso detto Abort, Marco Klemenz proseguì l’attività artistica formando nel 2012 i Via Luminosa.

 

L’hardcore punk nichilista dei Nerorgasmo

I Nerorgasmo nascono e rappresentano il manifesto nichilista portato in musica, in primis da Luca “Abort” Bortolusso. Gli argomenti primari trattati nelle forme artistiche della parola e di altre forme dal fondatore nei Nerorgasmo facevano riferimento a odio, droga, e società. Il tutto nella sua sfaccettatura profondamente nichilista, sino a sperimentarne una novità che va ben donde oltre la traduzione nichilista del messaggio iniziale nietzschiano.

Oltranzista, non in senso politicizzato, i Negrorgasmo nel 1993, anno in cui entra a far parte della band Marco Klemenz, suoneranno in concerto nel centro popolare El Paso Occupato. 
Si realizzerà un divergenza dal pubblico verso la band, chi osannava, chi fischiava.

Luca Bortolusso per provocazione si travestì da nazista e mirando alcuni che a loro volta provocavano dalla platea pronunciò un discorso che fu profetico, che qui riportiamo grazie al supporto di wikipedia.

«Volevo ricordare alla gente che si scandalizza ancora per queste cose che la nostra società ha assorbito tutto quello che c’era da assorbire dal nazismo, tanto è vero che i viaggi in Volkswagen, le vacanze e la vita come la facciamo noi adesso è quella che era stata programmata allora! E i nostri lager sono il terzo mondo lontani dagli occhi e lontano dal cuore… Quindi la gente che si scandalizza di fronte ad una croce uncinata messa al collo per provocazione dovrebbe fare un pochino più attenzione a quello che gli gira intorno e alla vita che fa… Perché se vogliamo guardare la nostra società è tutta nazista!»

Il talento morirà a 36 anni li dove nacque, a Torino, città per antonomasia degli eccessi artistici e delle sperimentazioni, sovente accompagnate da uno sviluppo impressionante di droga. Aveva 36 anni.

Via Luminosa

Nel 2012 assieme ad altri membri che orbitarono in band cult della Torino indipendente, Marco Klemenz fonderà i Via Luminosa. È dell’anno successivo il primo album omonimo.

Il nostro omaggio

In memoria di certa musica e di una decadenza che non trova eguali in alcuni imbecilli contemporanei, rendiamo onore a Marco Klemenz.

Rappresentante di un concepimento intellettualistico cultural-musicale assieme a Plastination Nihil Punk, Arturo et alii, consegna una necessità di evoluzione nello speculare di integrazione artistica.
Filosofica, phonetica e melodica.

 

Mostra di più

Salvatore Massimo Fazio

Di lui sappiamo che è contro il bigottismo sociale "è mafia pura" e che decide di vivere la socialità solo per lavoro, o rare volte al bar da Enzo quando torna a Catania. Nel 2016 col saggio "Regressione suicida", non inganni il titolo, è un invito a ripercorrere tutte le tappe della vita sino a risorgere nella veste indipendente, senza pendere dal pensiero (e da) alcuno, desta polemiche. Si ritira anche dalle direzioni artistiche "[...] non dimenticatevi che sono anche un operatore sociale e un tutto fare". Ha dichiarato difficoltà e malessere nell'aderire alle filosofie dei due outsider che ha approfondito per circa 16 anni, Emil Cioran e Manlio Sgalambro, dei quali estese la propria tesi di laurea: "C'è un motivo per il quale non posso dichiararmi filosofo, né studioso di filosofia, nonostante la stampa continua a farlo e io continui a smentirlo".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button