fbpx
NeraNews

Morto Giuseppe Marletta, in coma dopo un intervento ai denti

E’ morto dopo 7 anni di agonia l’architetto Giuseppe Marletta, in coma vegetativo dopo un intervento chirurgico eseguito nell’Ospedale Garibaldi Nesima di Catania. Il professionista si sottopose ad una anestesia generale per la rimozione dei punti di sutura in metallo che gli erano stati applicati alla mascella dopo l’asportazione del frammento di una radice dentale.

Ad annunciare la dolorosa notizia la cognata di Marletta, Desiree Sampognaro: “Purtroppo – scrive su facebook – stamattina mio cognato Giuseppe se n’è andato dopo quasi 7 anni di agonia. Per quanto si possa avere la certezza che quantomeno adesso si trovi in un mondo migliore, privo di sofferenza, è comunque molto doloroso.”

A novembre scorso, la Suprema Corte di Cassazione ha “confermato la responsabilità” di Terrano Carlo, l’infermiere specializzato e dell’azienda ospedaliera Garibaldi di Nesima per le “gravissime lesioni” patite dell’architetto Marletta ed ha “rinviato” alla corte d’appello di Catania per un nuovo esame in ordine alla posizione del Dott. Budello Silvio.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button