fbpx
Nera

È morto Davide Calogero, il 21enne investito da una fiammata alla Rofeme

Dopo tre settimane di agonia, Davide Calogero, il ragazzo che il 16 novembre scorso è stato investito da una fiammata, è morto.

L’incidente mortale.

Davide, operaio presso lo stabilimento della “Ro.fe.me” sito allo stradale Primosole, era rimasto gravemente ustionato su tutto il corpo, a causa di una fiammata liberata da una pressa.

Pare che, al momento dell’incidente, non vi fosse nessuno accanto al ragazzo. Inoltre, la zona in cui è sprigionata la fiamma, non era sotto il controllo delle telecamere. Insomma, sembrerebbe che la dinamiche siano avvolte totalmente nel mistero.

Il ragazzo, di appena 21 anni, era stato ricoverato al centro Grandi ustionati del Cannizzaro con ustioni di terzo grado su tutto il corpo. Purtroppo, a causa della gravità delle ustioni,  stamane Davide non ce l’ha fatta.

Al momento, sulla questione è stato aperto un fascicolo e la pressa è stata sequestrata.

EG.

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button