fbpx
MotoriSport

Monza, Gran Premio d’Italia: dominio Hamilton davanti alla Ferrari di Vettel

Grande spettacolo per la 66esima edizione del gran premio d’Italia dominato da Lewis Hamilton davanti alla Ferrari di Sebastian Vettel. Terzo gradino del podio per la Williams di Felipe Massa che torna a far festa a Monza davanti al compagno di squadra Bottas e a Kimi Raikkonen quinto. Motore in fiamme e ritiro per la Mercedes di Rosberg.

Vola Lewis Hamilton a Monza nel circuito definito il tempio della velocità, nella gara aperta dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi tra Frecce Tricolori e inno nazionale cantato da “Il Volo”. L’inglese, partito dalla pole polisition, realizza la 40esima vittoria in carriera. Il campione del mondo corre una corsa in solitudine e arriva al traguardo rifilando 25 secondi di distacco a Vettel secondo ed evidenziando la superiorità netta del nuovo motore Mercedes. Di un altro pianeta.

Motore Mercedes che tradisce invece Nico Rosberg a 2 giri dalla fine (dopo 6 gran premi), incendiandosi e lasciandolo a piedi. Il tedesco anche quest’anno dice addio alle sue speranze di vincere il titolo, troppo lontano da Hamilton in classifica a +53 punti. Posizione in classifica mondiale a rischio anche a favore di Vettel che si porta a soli 21 punti di distanza da Rosberg.

Delude la prova di Kimi Raikkonen che sbaglia la partenza e manda la sua vettura in under stall. Ritarda la partenza e da secondo si ritrova ultimo. Il Finlandese realizza poi una ottima prova di rimonta che lo porta a chiudere la corsa in quinta posizione. Impeccabile alla guida Kimi spreca però una grande opportunità di raggiungere il podio nella gara di casa.

Dopo l’extraterrestre Hamilton c’è la bellissima prova di Vettel nella sua prima gara da Ferrarista a Monza. Il tedesco chiude secondo e si trasforma in showman sul podio davanti ai suoi nuovi tifosi che dopo i fischi della stagione precedente ora lo acclamano. Peccato il mancato confronto con Hamilton per la vittoria.

Felice come un bambino è Felipe Massa per aver portato la sua Williams sul podio davanti al suo ex pubblico che non dimentica e contraccambia il saluto del pilota brasiliano.

Pubblico straordinario quest’oggi a Monza e vero protagonista di giornata. Migliaia di persone in rosso e con coreografie sotto il podio in una cornice storica e unica al mondo come quella di Monza, che rischia seriamente di uscire dal calendario del mondiale. Questa l’idea di Bernie Ecclestone, numero uno della categoria, deciso a non rinnovare la concessione a Monza dopo il 2016, a meno del pagamento di 25 milioni di euro che il circuito deve alla federazione per i diritti. Gli organi preposti, il governatore della Lombardia Roberto Maroni e il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, si dichiarano fiduciosi. Attualmente però la loro offerta è ferma a 15 milioni di euro.

 

Mostra di più

Andrea Lorenzini

Laureato in Scienze della comunicazione, con magistrale in Editoria e Giornalismo e votazione di 110/110 e lode presso l'università di Roma Tor Vergata. Appassionato di sport (che pratico in grande quantità), esperto di motori, mi occupo di comunicazione ma la vera passione è la scrittura. Il giornalismo in particolare lo considero "la pietra miliare della democrazia: il cane da guardia del potere". Sono amante della lettura, della buona compagnia e del vino, rosso e di qualità è meglio. Sogno nel cassetto? Reporter inviato, di sport ovviamente.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button