fbpx
CronachePrimo Piano

Mobilità sostenibile. Pogliese: «Cambiare mentalità»

Presentata la 18° edizione a Palazzo degli Elefanti alla presenza dell'assessore regionale Marco Falcone.

Mobilità sostenibile. «È una questione di mentalità perché in tanti vogliono parcheggiare fin dentro ai negozi», le parole del sindaco Salvo Pogliese alla presentazione della 18° edizione della Settimana europea della mobilità sostenibile. Presenti anche l’assessore regionale ai Trasporti Marco Falcone, l’assessore Giuseppe Arcidiacono e il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Castiglione.

Dal 16 al 22 settembre la Settimana europea della mobilità sostenibile

L’edizione di quest’anno, la diciottesima, ha come slogan “camminiamo insieme“. In via sperimentale saranno chiuse al traffico per l’intera settimana, dal 16 al 22 settembre, piazza Dante e piazza Duca di Genova, mentre domenica 22 settembre l’intero centro storico. Un piano di mobilità che, come spiegato dal sindaco Pogliese, deve servire soprattutto a «sensibilizzare le nuove generazioni all’utilizzo del mezzo pubblico. Sono i giovani che poi possono condizionare le abitudini dei loro familiari». L’Urlo

A Catania, però, funziona bene solo la Metropolitana e a incentivare il suo impiego questa l’Amministrazione dovrebbe puntare per eliminare tanto traffico veicolare privato. Andrebbe potenziata non soltanto con nuove fermate e con l’ampliamento del percorso.

A San Nullo, inoltre, si discute il progetto di servire con un bus navetta, dal percorso innovativo, quante più persone possibili e portarle alla stazione della Metro. Operazione che se andasse a buon fine, potrebbe essere esportata in altri quartieri di Catania migliorando la mobilità. L’utilizzo del mezzo pubblico è un affare per l’ambiente e il decoro urbano. Ma soprattutto per le famiglie sempre più messe in crisi dai costi che lievitano insieme alle tassazioni.

L’aneddoto di Marco Falcone

Falcone stamattina ha raccontato un aneddoto che sintetizza i vantaggi di una mobilità sostenibile efficiente. «Conosco una famiglia di Milano composta da tre adulti che possiede una sola autovettura. Non gli serve altro per andare nei week end nella casetta di campagna», riferisce l’assessore ai Trasporti della Regione Sicilia. Lo stesso però ammette che nella città mereghina i trasporti pubblici funzionano.

Che nel capoluogo etneo si debba ancora lavorare tanto sulla mobilità sostenibile, lo stesso Pogliese non ne fa mistero. È inoltre convinto che dalla sperimentazione si possano avere dei dati utili per futuri progetti. Qualche cosa potrebbe andare storta, come la chiusura del traffico a piazza Stersicoro, sotto l’Amministrazione Bianco, o come l’esperimento della corsia centrale del Brt al viale Vittorio Veneto. Male anche l’Enjoy che poteva essere superata con l’innovazione nell’ambito della mobilità sostenibile da Mvmant. A Ragusa fu un successo, ma sotto le falde dell’Etnea l’idea è stata considerata con scarsa attenzione.

Le prospettive di incentivare la mobilità sostenibile ci sarebbero. Il sindaco Pogliese attende i dati della Settimana europea della mobilità sostenibile da analizzare. «In seguito – dichiara il primo cittadino – decideremo se mantenere certe zone chiuse al traffico o meno».

 

 

Tags
Mostra di più

Salvatore Giuffrida

Classe 70. Giornalista per passione ma nella vita passata chimico e topo di laboratorio. Un buon vino ed un piatto tipico sono sempre ben accetti. Per gli animali un amore sconfinato.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.