fbpx
CronacheNews in evidenza

Mobilità, Saguto: “Farsi trovare pronti all’appuntamento con i bandi regionali”

Il decreto firmato dall’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Giovanni Pistorio, con cui vengono stanziati cospicui fondi per la realizzazione dei parcheggi, apre uno spiraglio di speranza nei dirigenti dell’As.Com Confcommercio Catania, da sempre molto attenti a tutte le questioni inerenti la mobilità ed i parcheggi specie nel capoluogo etneo.

“Finalmente arriva dalla Regione – dichiara Giovanni Saguto, presidente di As.Com Catania – un provvedimento concreto che va nella direzione giusta: creare infrastrutture a servizio di una mobilità che possa divenire sempre più sostenibile, giovare alla qualità della nostra vita ma anche alle aziende ed all’economia del territorio. Ora è necessario che i Comuni si facciano trovare pronti con il prossimo appuntamento, ovvero che siano dotati dei piani della mobilità o del traffico o dei parcheggi e che abbiano progetti pressoché esecutivi. Il provvedimento regionale, inoltre, sostiene pienamente la proposta che la nostra As.Com ha avanzato proprio ad inizio di agosto. Abbiamo, infatti, proposto proprio a Catania l’istituzione di BRT che dai parcheggi scambiatori raggiungano in tempi certi e brevi il centro storico e direzionale della Città. Proprio nella zona Nord, quella più prossima all’ospedale Cannizzaro ed interessata da importanti flussi veicolari, si renderebbe necessaria la realizzazione di parcheggi, così come potrebbe essere ripreso il progetto di parcheggio interrato multipiano, con funzione scambiatoria, in piazzale Raffaello Sanzio. Il Comune di Catania non potrà e dovrà farsi trovare impreparato all’appuntamento con i bandi”.

Nello specifico in provincia di Catania la parte da leone la fa proprio il capoluogo con oltre 23 milioni assegnati. Ma anche altri 6 comuni (Acireale – Misterbianco – Paternò – Caltagirone – Adrano – Mascalucia) riceveranno fondi complessivamente per oltre 2 milioni di euro, una cifra che però dovrà essere impegnata per parcheggi da realizzare fuori dai centri storici.

“Il provvedimento regionale è senz’altro condivisibile e condiviso – afferma il vice direttore provinciale di Confcommercio Francesco Sorbello – ed è di buon auspicio il fatto che i fondi potrebbero anche aumentare. Il limite che vediamo in questo provvedimento è riferito al fatto che potranno essere finanziati solo i parcheggi collocati fuori dal centro storico. Avremmo preferito che si potesse valutare l’opportunità di finanziare anche la realizzazione di parcheggi all’interno dei centri storici qualora si dimostri che la loro realizzazione è funzionale alla lotta all’inquinamento acustico e atmosferico. Ciò sarebbe auspicabile, specialmente nei comuni più piccoli, dove vi sono nei centri storici aree che di fatto fungerebbero da scambiatori e di prossimità al tempo stesso. Così permettendo, tra l’altro, anche di avviare proficuamente operazioni di pedonalizzazione delle strade commerciali. Tra l’altro nei comuni più piccoli sarà difficile poter mantenere i costi di un servizio di trasporto pubblico che colleghi parcheggi scambiatori periferici ed il centro. Tra le situazioni che mi vengono in mente vi è il caso di Acireale dove abbiamo proposto la realizzazione di un parcheggio multipiano, di fatto in centro storico ma collegato con la strada statale. Invitiamo, pertanto, la Regione a voler valutare questa variabile”.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button