fbpx
GossipLifeStyle

Per i First partners: mise en place sciatta e Bianco “basso”

E sciatta fu la mise en place della tavola che ha accolto le first lady a palazzo di Città a Catania in occasione del pranzo che ha visto come anfitrioni il sindaco Enzo Bianco e la sua compagna Amanda Jane Succi.

Allestimento della tavola bocciata in una sala bellini sfoglia, chissà forse l’ombra di una ginestra dell’Etna avrebbe dato più carattere. Con un barocco straordinario e con uno chef agrigentino unico, a prescindere dalle critiche che lo avrebbero voluto catanese, il pranzo catanese cade sugli allestimenti.

18664602_10213150301415362_4708894855718048187_n

Molto anni ’80 con quei posti a sedere segnati con il cartellino bianco e i camerieri in “livrea” da pizzeria.

Come centro tavola delle margheritine anonime, il cactus sarebbe stato più appropriato, che forse puzzavano pure. E che dire dei vasi per queste margherite? No Comment.

18740077_10213150301455363_5216242070966427979_n

Ma la critica vera non è scappata alle first ladies bensì al first husband Sauer, marito della Merkel, che non avrebbe gradito l’accoppiamento del vino rosso con il pesce “ricciola lisciata all’olio di cenere”.

Piccola nota a margine, sarebbe stato opportuno pensare anche ad un altro “allestimento” ovvero il rialzo dei tacchi del sindaco Enzo Bianco che accanto a Melania Trump sembrava un umpa lumpa. Appropriato il commento del consigliere comunale di opposizione Ludovico Balsamo “Lo dico io che le pedane sono utili e vanno autorizzate”

18739820_1556416781079982_8305087060698224109_nChe dire, sarà per il prossimo G7

articoli correlati

Le first ladies e il first husband arrivano a Catania

G7 per le first ladies a Catania cucinerà lo chef Cuttaia

Messina e Balsamo sul pranzo del G7: «vergognoso scegliere un cuoco agrigentino

 

Mostra di più

Fabiola Foti

38 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 20 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente assistente parlarmentare con mansioni di Ufficio Stampa presso il Parlamento Europeo. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button