fbpx
CronachePrimo PianoSenza categoria

Mirabella, Camarda e Lipera al comitato per i festeggiamenti agatini?

Mirabella, Camarda e Lipera dentro la festa?

Fa gola a tutti un posizionamento nei festeggiamenti agatini. La terza festa al mondo per partecipazione di pubblico esprime potere ed esercita suggestione nelle masse di fedeli.

Da quando esiste il comitato per i festeggiamenti agatini è diventato anche un affare politico. Da tempo ormai è in atto una corsa. Quest’anno saranno rinnovati tutti i membri del comitato ed anche il capovara.

Quest’ultimo potrebbe essere riconfermato e c’è da scommetterci che ciò avverrà perchè Claudio Consoli gode della massima fiducia della chiesa: in primis il parroco della cattedrale Monsignor Barbaro Scionti.

Barbara Mirabella a capo del comitato?

Colpo di scena, potrebbe essere una donna a succedere al già vicesegretario regionale del Pd Francesco Marano. Il braccio destro di Enzo Bianco sarebbe sostituito da un altro braccio destro: Barbara Mirabella oggi vicinissima al primo cittadino Salvo Pogliese.

La Mirabella è assessore in carica a Pubblica Istruzione, Attività e Beni Culturali, Pari Opportunità e Grandi Eventi. Un sorpresone che costringerebbe l’impreditrice a capo di Expò a ripassare la “liturgia” ma c’è da immagginare che la festa di Sant’Agata sarebbe trattata come un “grande evento”.

Eppure Barbara Mirabella potrebbe risultare incompatibile. Il suo ruolo da assessore le impedirebbe, da statuto, di far parte del comitato

Camarda a braccetto con la Chiesa

Inutile dire che la chiesa è, e resta, il vero deus ex machina della festa anche se è il comune a metterci i soldi. Così l’attuale presidente del comitato per la legalità Renato Camarda si gioca tutte le carte che servono per essere nominato. I suoi pubblici interventi sono strategicamente studiati per appoggiare le posizioni e le scelte di Barbaro Scionti. Si spertica in lodi per commentare l’ultimo andamento della festa che invece spicca per la presenza della malavita. Il che risulta una forzatura da parte del vertice di un comitato che vigila sul buon adamento della festa.

Camarda ritorna a denunciare commistioni oscure solo quando conviene alla chiesa ovvero quando vengono rinnovati, dopo 12 anni, i vertici del circolo sant’Agata. Scionti e il capovara tifano per la nomina di Mrcello Sacco che rappresenta un gruppo in continuità con l’attuale capovara e i suoi responsabili. Lo stesso non poteva dirsi dell’altro aspirante presidente Alessandro Sicurella. Quest’ultimo è stato fatto fuori strategicamente a ridosso delle elezioni tirando fuori dal cappello “ombre” nel passato dell’imprenditore Sicurella.

Piero Lipera vuole rappresentare le candelore

Con la scusa di voler rappresentare le candelore vuole entrare dentro il comitato per i festeggiamenti agatini anche l’avvocato leghista Piero Lipera figlio di Giuseppe. A Piero Lipera non basta aver guadagnato un posto in assessorato nell’amministrazione mottese di Carrà, da qualche tempo mostra spiccate aspirazioni anche per la festa di Sant’Agata. Il cavallo di Troia per entrare sarebbe proprio il mondo delle candelore che da tempo chiede di essere rappresentato in seno al comitato. Quanto ne sappia veramente però Lipera di procedure agatine e di cerei non è dato sapere.

Tags
Mostra di più

Fabiola Foti

36 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 18 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente addetto stampa del NurSind Catania, sindacato delle professioni infermieristiche. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.