fbpx
Home DecorLifeStyle

Mini lista degli spazi irrinunciabili in casa

Case piccole ma funzionali

È vero che una casa grande dà molte possibilità di spazi ampi e diversificati.

Purtroppo non sempre e non tutti hanno questa possibilità. Ciò nonostante non bisogna rinunciare ad alcune comodità che renderanno il vostro piccolo appartamento più funzionale.

Qui di seguito una mini lista degli ambienti/mobili ai quali non si dovrebbe mai rinunciare in una ristrutturazione.

 

1. Armadio ospiti

Nelle case di una volta c’era l’ingresso; oggi questo ambiente non si progetta quasi più come uno spazio separato dal living. Ciò non vuol dire che non sia necessario un armadio che possa contenere i soprabiti dei vostri ospiti. Che sia un mobile antico riadattato o uno disegnato e realizzato su misura esso è senza dubbio un must have in una casa moderna.

2. Bagno ospiti

Piccolo o piccolissimo non ha importanza. Preferite un mini bagno ospiti ad un metroquadrato in più di soggiorno o disimpegno: servirà solo un lavamani ed un vaso. E proprio perché può essere un ambiente micro potrete azzardare con finiture particolari: specchi a tutta parete, legno, carta o marmo… Osate!

3. Guardaroba walk in

Anche se minimal questo ambiente è da preferire al solito armadio in camera. Del resto, si sa, la camera da letto la si vive quando si dorme. Preferite, quindi, regalare quei centimetri in più ad un guardaraba separato seppure direttamente collegato alla camera.

4. Workstation

Il computer ormai è entrato nelle nostre vite. Se non disponete di una stanza da dedicare a studio dovrete, assolutamente avere una postazione pc, che sia portatile o desktop, che vi permetta di non avere carte e fili in giro per casa. Il consiglio è quello di sfruttare uno spazio come una nicchia, aperta o chiusa: a voi la scelta.

5. Ripostiglio

Che sia un armadiatura in casa o una in alluminio nel balcone di servizio, non dovrà mai mancare uno spazio dove poter riporre gli utensili domestici: scope, aspirapolvere, secchielli devono avere uno spazio tutto loro per essere riposte.

 

Photo credits: Pinterest – www.solariasclafani.it

 

 

Tags
Mostra di più

Solaria Sclafani

Si laurea in architettura nel 2004. Lo stesso anno inizia a collaborare nello studio del padre, dove si confronta con progetti di restauro e rifunzionalizzazione. Con lui progetta alcuni tra i più importanti hotels e spa della sicilia orientale. Nel 2010 consegue un master in interior design presso lo ied. Durante quel periodo progetta case nella campagna toscana ed alcuni attici a Roma. Inizia così un percorso progettuale che la porterà ad una spazialità pura ed essenziale con una forte interazione visiva con il paesaggio circostante; razionale e riconoscibile fonda le sue radici nella preesistenza senza formalismi e mimetismi. Un linguaggio pulito ed ordinato caratterizzato dal rigore formale e cromatico, dall'assenza di elementi puramente decorativi, e dall'utilizzo di materiali naturali.

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker