fbpx
CronacheSenza categoria

Minaccia di morte la madre sotto effetto di droga: arrestato

Carabinieri arrestano ventenne per maltrattamenti in famiglia

Il giovane assuntore di sostanze stupefacenti ha minacciato di morte sua madre.

I carabinieri del nucleo Operativo della Compagnia di Catania Piazza Dante, coadiuvati da personale della Stazione di Piazza Verga e del Nucleo Radiomobile, hanno arrestato un giovane di vent’anni. L’accusa è di maltrattamenti in famiglia.

Il giovane da tempo assume sostanze stupefacenti. Tali sostanze spesso ne alterano lo stato psicofisico fino a portarlo a compiere gesti inconsulti. In un eccesso farneticante si è barricato in casa brandendo un manganello di legno minacciando di morte sua madre 48enne. La vittima, era riuscita ad essere battuta dal figlio. Riuscita a rinchiudersi in stanza da letto. Quasi fosse una scena di un famoso film il ragazzo ha cercato in tutti i modi di scardinare la porta che lo separava da sua madre. La donna intrappolata è riuscita ad allertare il 112. L’arrivo dei Carabinieri l’ha salvata dalla sua abitazione di viale Libertà.

La mediazione dei militari

La mediazione dei militari di Catania ha fornito l’esito sperato. Ha consentito dopo una attività estenuante di raggiungere l’esito sperato. Sono riusciti a trovare l’ingresso dell’abitazione. Superata la resistenza del giovane lo hanno immobilizzato e ammanettato. La donna in lacrime ha poi ammesso che il giovane non era nuovo a comportamenti di questo tipo. In passato aveva minacciato col coltello anche la zia. La donna ha deciso adesso di denunciare per salvaguardare il figlio minore.

Dopo alcuni giorni di carcere il giovane violento è in libertà

I Carabinieri hanno sequestrato il manganello, mentre il giovane dopo alcuni al carcere di Catania Piazza Lanza è stato rimesso in liberò con l’obbligo di lasciare la casa familiare e non avvicinarsi a sua madre

Il manganello è stato sequestrato, mentre il giovane, dopo alcuni giorni passati nel carcere di
Catania Piazza Lanza, è stato rimesso in libertà con l’obbligo di lasciare la casa familiare e non
avvicinarsi alla persona offesa.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.