fbpx
CronacheMafiaNews

Minacce ed estorsioni ad imprenditore, sei arresti

Associazione mafiosa, armi, estorsione ed usura, sono i reati per cui i Carabinieri del Comando Provinciale di Catania hanno arrestato 6 persone. Si tratta di CAVALLARO Giovanni (cl.72), MAGRI’ Francesco (cl.71), MONTEGRANDE Giuseppe (cl.67), PRIVITERA Giovanni (cl.75), SCORDINO Danilo (cl.88) e SCORDINO Filippo (cl.89).

L’operazione nasce dopo l’attività di sequestro dell’arsenale  del quartiere catanese di Librino del 20 settembre 2014. Durante il blitz, all’interno di un’intercapedine di un palazzo, i militari avevano trovato ben occultato in borsoni, un vero e proprio arsenale composto da più di 50 armi da fuoco – pistole, fucili mitragliatori da guerra- e relativo munizionamento.

Dalle dichiarazioni rese dal collaboratore di giustizia Fabrizio Nizza , “uomo d’onore” e vertice del gruppo di Librino, confermate dal suo luogotenente Davide Seminara, i carabinieri hanno acquisito prove sull’utilizzo a scopo estorsivo delle armi, per minacciare un imprenditore catanese che, dopo essere malmenato brutalmente, è stato costretto per saldare parte dei suoi debiti a cedere delle proprietà immobiliari.

I magistrati della Direzione Distrettuale Antimafia di Catania hanno quindi emesso un provvedimento di fermo nei confronti dei sei soggetti, dato il reale pericolo di fuga e della messa in atto delle minacce di morte nei confronti dell’imprenditore

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker