fbpx
Cronache

“Mimosa d’oro 2019”: tra le donne premiate anche Fabiola Foti

Tra le donne premiate con la “Mimosa d’oro” anche la giornalista e direttrice della nostra testata Fabiola Foti per il proprio impegno dopo le gravi intimidazioni ricevute di cui è stata vittima. 

Giunto alla 29^ edizione, promosso dal Centro Culturale “Renato Guttuso” di Favara presieduto da Lina Urso Gucciardino, il premio “Mimosa d’oro” è il giusto riconoscimento per tutte le donne che hanno saputo mettere in risalto il ruolo femminile nel campo sociale, artistico, politico, lavorativo, sportivo e culturale. Quest’anno a vincere il prestigioso riconoscimento è stata Claudia Lodesani, presidente nazionale di Medici Senza Frontiere Italia. 

«Quest’anno il nostro Centro ha condiviso la causa di Medici Senza Frontiere. Le sue iniziative portano soccorso sanitario ed assistenza medica nelle zone del mondo in cui il diritto alla cura non è», commenta la presidente Lina Urso Gucciardino. 

Claudia Lodesani

Claudia Lodesani, medico infettivologo, è nata a Modena nel 1972. Lavora con MSF dal 2002 e ha passato gli ultimi 15 anni sul campo, coprendo grandi emergenze come l’Ebola e lo tsunami. Ma anche conflitti come quello in Yemen e Repubblica Centrafricana. Ha vissuto anche i contesti dimenticati come il Burundi, la Repubblica Democratica del Congo o il Sud Sudan, dove ha trascorso l’ultimo anno. Fino ai progetti sulla migrazione a Lampedusa e in Sicilia, dove vive da 10 anni tra una missione e l’altra. Ha iniziato come medico di terreno per poi svolgere ruoli di coordinatore, capo missione, direttore di strutture sanitarie di MSF. Dal 15 aprile 2018 ricopre la carica di presidente nazionale MSF ITALIA.

Medici senza Frontiere nasce ufficialmente il 22 dicembre del 1971. Qualche mese prima Raymond Borel e Philippe Bernier, giornalisti della rivista medica “Tonus”, lanciarono un appello per creare un’équipe di medici pronti ad aiutare le persone che soffrono nelle più gravi catastrofi. Subito si riunirono 300 volontari, compresi i 13 medici e giornalisti fondatori. Il loro sogno è quello di fare un passo in più rispetto ai principi tradizionali dell’intervento umanitario: inaugurano un nuovo stile dell’azione d’emergenza, in grado di combinare immediatezza e professionalità con indipendenza e testimonianza. Salvare vite e curare ma anche raccontare e denunciare. La sezione di MSF ITALIA fu fondata il 25 aprile 1993.

I Riconoscimenti speciali del Premio Mimosa d’oro 2019

La speciale Commissione del Centro Renato Guttuso ha individuato cinque donne che si sono particolarmente distinte nel loro campo d’azione. Si tratta di Claudia Distefano, presidente provinciale A.I.S.M. Agrigento; Valentina De’Aria, esperta in relazioni istituzionali internazionali; Lucia Teresa Pollina, atleta campionessa italiana dei 200, 400 e 800 metri; Fabiola Foti, giornalista direttrice del quotidiano L’Urlo; Mariella Gattuso, direttore regionale Marevivo Sicilia.

Il Premio Mimosa d’oro 2019 ed i prestigiosi riconoscimenti saranno consegnati domenica 26 maggio 2019 alle ore 17,00 al Teatro Pirandello di Agrigento. Ospite d’onore il cantante Al Bano. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker