fbpx
LifeStyleSocietà

Milici: il medico 👨🏻‍⚕️ delle missioni umanitarie

Milici è il medico catanese che da anni opera in missione nei paesi più poveri del mondo. In Liberia ha curato 200 bambini

Riccardo Milici – docente di medicina fisica e riabilitazione – si è dedicato alla cura di 200 bambini durante la sua missione umanitaria in Liberia. Il viaggio è stato promosso dal Sovrano Ordine Cavalieri di Cristo che nell’ultimo anno ha concentrato ampia parte della sua attività di volontariato in Liberia.

Il professore catanese Riccardo milici, luogotenente dell’Ordine, ha predisposto un’azione di assistenza fisioterapica su bambini che presentavano varie patologie croniche al sistema muscolo scheletrico.

L’attività umanitaria nei paesi più poveri dell’Africa non è nuova per il professore Riccardo Milici: da anni in prima linea nel Congo, qui è stato nominato anche consulente in educazione, scienze e tecnologie per la promozione e lo sviluppo del paese.

Non è la prima volta di Milici neanche in Liberia: il medico catanese già da anni si reca in questo stato dell’Africa per portare a termine delle missioni umanitarie. Nel tempo sono stati curati in tantissimi e Milici in particolare ha voluto concentrare la sua attività sui bambini. Ricordiamo che la Liberia è stata afflitta da una terribile epidemia di ebola. A ciò si aggiungono i 20 anni in cui è stata teatro di una aspra guerra civile.

Un paese splendido ma che ha bisogno di rimettersi in piedi dopo essere stato funestato. Lonely Planet da una spinta verso la rimonta indicando la Liberia per il 2020 tra i primi 10 stati da visitare. La strada da fare però è ancora molta e le iniziative umanitarie come queste sono necessarie per intraprendere un vero cammino di risalita.

La missione umanitaria promossa dal Sovrano Ordine Cavalieri di Cristo è stata ben accolta dal Governo liberiano e sono in programma nuove attività che vedranno in prima linea ancora il professore Riccardo Milici.

F.F.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker