fbpx
CronachePrimo Piano

Migranti positivi al Covid-19 sbarcano ad Augusta, la furia di Musumeci: “Paghiamo un prezzo troppo alto”

Hanno toccato terra ferma ieri notte i 43 migranti arrivati ad Augusta. Tra loro però, ben otto sono risultati positivi al Covid-19. Lo step successivo ha imposto dunque di isolare le persone infette.
Ma la soluzione trovata sembra non trovare il consenso del presidente Nello Musumeci, che auspica un intervento concreto del Governo e maggiori navi per la quarantena come la Moby Zaza a Porto Empedocle.
«La Regione Siciliana -esordisce il governatore- ha mantenuto contatti continui con la prefettura di Siracusa e il Comune di Noto. Abbiamo chiesto congiuntamente con il sindaco un forte potenziamento di controlli perché l’area in cui si trovano alloggiati i migranti, che è isolata fuori dal contesto urbano, sia adeguatamente presidiata».
Dure le parole nei confronti del premier Conte: «Chiedo al ministro dell’Interno di attuare un diverso protocollo di gestione. Nessuno può permettersi che le nostre città finiscano in pasto alla comunicazione negativa solo per aver deciso di non attendere i risultati dei tamponi a bordo. O, come continua a chiedere la Sicilia, individuando altre navi per la quarantena obbligatoria».
«Abbiamo pagato un prezzo troppo alto per rendere pubblicità negativa al nostro territorio, il cui turismo va accompagnato alla ripresa. Chiedo e pretendo maggiore attenzione. Al momento -conclude Musumeci- abbiamo città sicure, a partire proprio da Noto, e ci siamo dedicati al protocollo “SiciliaSiCura” con grande impegno per tutelare il turismo e i nostri cittadini. Nessuno può e deve metterci a rischio».
E.G.

 

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker