fbpx
Palermo

Migranti, recuperate 6 salme

Arriveranno oggi a bordo della nave Tremiti della Marina militare le salme di sei migranti morti nel naufragio del barcone su cui viaggiavano il 5 agosto 2015. A recuperarle, su delega della Procura di Palermo, nel Canale di Sicilia, davanti alle coste libiche, è stata la Marina militare.

In occasione del naufragio una nave della marina militare irlandese aveva recuperato vivi 367 migranti (6 sopravvissuti erano stati trasferiti in ospedale in elicottero per urgenti cure mediche) e raccolto in mare le salme di 26 persone che viaggiavano sull’imbarcazione. Nel corso delle prime indagini la Squadra Mobile di Palermo fermò, su indicazione dei superstiti, gli “scafisti”. I sopravvissuti raccontarono che alcuni compagni di viaggio che si trovavano nella stiva erano morti perché rimasti imprigionati all’interno del barcone che era affondato.

Di omicidio volontario aggravato, non solo dei 26 migranti recuperati ma anche di quelli che trovavano all’interno dell’imbarcazione affondata, furono accusati 5 scafisti. (ANSA)

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button