fbpx
CronacheNews

Migrante salvato dalla Guardia Costiera e trasferito al Cannizzaro

 Sono circa 550 i migranti tratti in salvo nello Stretto di Sicilia nel corso di 6 distinte operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera di Roma del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Nel corso della giornata è stato  recuperato anche 1 corpo senza vita.I migranti si trovavano a bordo di 4 gommoni e 2 piccole imbarcazioni. Sono intervenute nelle operazioni assetti della Marina Militare e del dispositivo EUNavforMedla insieme ad un’unità di Medici senza Frontiere e dell’ONG “Open Arms”.

Nelle stesse operazioni, un equipaggio di volo del 2º Nucleo Aereo Guardia Costiera di Catania, ha portato ha termin, con un elicottero AW139 in dotazione al Reparto etneo, una evacuazione medica d’urgenza a favore di un migrante precedentemente tratto in salvo e che si trovava a bordo della nave  “Siem Pilot” (unità di bandiera norvegese impiegata nell’emergenza migranti), in navigazione a circa 150 miglia nautiche di distanza dalle coste siciliane.

Il migrante, un giovane di 19 anni di nazionalità egiziana, con forti dolori addominali, e’ stato prelevato dall’elicottero e trasportato direttamente all’Ospedale Cannizzaro di Catania, dove è stato affidato ai sanitari per le cure mediche del caso. Durante il trasferimento, a bordo dell’elicottero, il giovane migrante è stato assistito da un medico del Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta.

L’operazione, che segue soltanto di due giorni quella analoga effettuata da bordo di Nave “Corsi” della Guardia Costiera, necessita di un addestramento costante, particolarmente impegnativo per gli equipaggi di volo.

[youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=DOgkIh0LYRE&feature=youtu.be” width=”500″ height=”300″]
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button