fbpx
CronachePrimo Piano

Chiusura Micron, sindacati: 250 dipendenti verranno riassorbiti da STMicroelectronics

Chiusura fabbrica Micron, le sigle dei sindacati: si tratta di un brutto campanello di allarme per la Zona Industriale di Catania, ma il risvolto non sarà negativo. 250 dipententi verranno riassorbiti.

“La chiusura dello stabilimento Micron di Catania è un brutto campanello d’allarme per la zona industriale che nessuno, a partire dalla politica, può sottovalutare.”

È quanto affermano con tono preoccupato i segretari generali di Cgil, Cisl, Uil e Ugl Catania, insieme ai segretari provinciali di Fiom Cgil, Fim Cisl, Uilm e Ugl metalmeccanici, in merito alla notizia della chiusura della fabbrica Micron.

“Se dal punto di vista occupazionale, a quanto pare, il risvolto non sarà negativo perchè i circa 250 dipendenti dell’azienda statunitense, oggi in organico, verranno riassorbiti da STMicroelectronics, dall’aspetto prettamente economico legato agli investimenti e da quello relativo al prestigio di avere nel sito produttivo della nostra città un’importante azienda, con questa smobilitazione emergono segnali certamente non incoraggianti”, dichiarano.

“Inutile nascondere il timore che, mese dopo mese, si sta facendo sempre più elevato sul futuro della zona industriale, dove i nuovi insediamenti stentano ad arrivare, gran parte degli esistenti resistono con grande fatica e qualcuno si è già dato alla fuga a gambe levate”, concludono le sigle sindacali.

E.F.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker