fbpx
Cronache

Mettono a repentaglio l’incolumità degli escursionisti sull’Etna: denunciate 14 guide

13 guide vulcanologiche e una guida alpina sono finite nel mirini per non rispettato le ordinanze che regolano l’accesso alle zone sommitali dell’Etna.

In particolare, in ragione dello stato di criticità del Vulcano i Sindaci di Nicolosi, Biancavilla e Bronte hanno emanato specifici provvedimenti che impongono delle stringenti regole per poter ascendere alle quote sommitali. Le norme  vieta  espressamente di oltrepassare l’altitudine di metri 2920 s.l.m. Infatti, in questi frangenti è rischioso superare la citata quota. Non è raro imbattersi nel rischio di possibili ricadute di materiale lavico eruttato dalle bocche in attività.

In tale ambito le guide vulcanologiche e alpine, nell’organizzare le escursioni, garantiscono il rispetto di tutte le limitazioni previste dagli organi competenti. Ciò al fine di consentire ai turisti di effettuare visite delle aree di interesse nella massima sicurezza.

Nel corso di alcuni controlli, i Finanzieri del Comando Provinciale di Catania hanno intercettato in zone vietate al transito diversi gruppi di turisti accompagnati da guide vulcanologiche e alpine. Quest’ultime in spregio delle loro prerogative di garanti della sicurezza dei soggetti accompagnati, violavano le disposizioni in vigore. Dunque mettendo in pericolo  l’incolumità dei turisti.

Scatta così la denuncia a carico di 14 guide per l’inosservanza dei provvedimenti amministrativi.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker