EventiLifeStyleTeatro

Al Teatro Metropolitan le repliche de “I Promessi Sposi Amore e Provvidenza”

Dopo aver incantato sul palco del Teatro Ambasciatori oltre 16000 spettatoriI Promessi Sposi Amore e Provvidenza”, la commedia musicale più applaudita da critica e pubblico, premiata nel 2017 dall’Accademia di Belle Arti di Catania come spettacolo dell’anno, per soddisfare le tante richieste ritorna in scena il 9 marzo, ore 21.00, e 10 marzo, ore 17.30, sul palco del Teatro Metropolitan, per una produzione Poetica Eventi.

L’opera teatrale, con la regia Alessandro Incognito, affiancato dalla regia associata di Gisella Calì, la direzione musicale di Lilla Costarelli e le coreografie di Erika Spagnolo, è stata paragonata ad una piccola Broadway sotto il vulcano, per aver saputo raccontare il dramma contemporaneo dei personaggi delineati dal Manzoni con un linguaggio moderno e dal forte impatto emotivo. Anche questa volta essa riuscirà a conquistare e coinvolgere il numeroso pubblico, donando nuovo ossigeno all’eterna storia d’amore tra Renzo e Lucia. A questo scopo, fondamentali saranno ancora una volta le spettacolari coreografie, i raffinati costumi realizzati da Rosy Bellomia e le imponenti scenografie mobili realizzate da Gaetano Tropea. A rendere il tutto ancora più moderno ed accattivante, contribuirà anche lo spettacolare video mapping realizzato da Riccardo Guttà.

“Il palpitante e coraggioso debutto dell’aprile di quasi due anni fa – dichiara Alessandro Incognito, che nello spettacolo interpreta anche il ruolo di Renzo Tramaglino – ci aveva resi consapevoli della forza propulsiva di questo spettacolo, il nostro entusiasmo e la voglia di stupire ancora sono il motore trainante di tutto il nostro lavoro. C’è tanto amore e tanta passione dietro il sipario prima di ogni recita, e siamo sicuri che il pubblico ne resterà rapito”.

Un progetto ambizioso che si avvale di professionisti di prestigio tra veterani del teatro siciliano e giovani ma talentuosi performer, per un totale di ben 33 artisti (attori, cantanti e corpo di ballo) per raccontare “I Promessi Sposi” come mai prima.

“Il travaglio esistenziale di tutti i personaggi principali – continua Alessandro Incognito, da anni a capo della gestione artistica e manageriale del Teatro Ambasciatori – emerge in tutta la propria modernità ed è davvero impossibile non farsi trasportare dalla carica narrativa e dalla prorompente teatralità dei personaggi manzoniani”. Ogni aspetto, ogni dettaglio è pensato, voluto e ragionato in questa messa in scena fortemente richiesta dal pubblico che ha inondato di applausi e di affetto gli eccellenti protagonisti.

Novità di queste nuove repliche sarà l’iniziativa sociale di devolvere parte dell’incasso dello spettacolo a favore di alcune associazioni Onlus che si occupano di assistenza, volontariato e ricerca nel territorio della città.

“Credo- aggiunge Alessandro Incognito- che la visione di uno spettacolo debba costituire non solo un momento di intrattenimento ma anche di utilità sociale! Per questo la produzione ha deciso di sostenere l’attività di Fondazione Telethon, OIPA Italia Onlus, COPE Cooperazione Paesi Emergenti, Con tutto il cuore Onlus, AIMA Catania, ASA Onlus, APC Azione Parkinson Catania, Respirare Onlus, Anemos Life Onlus, Stella Danzante Onlus, GVI Gruppo Volontari Italia”.

La Compagnia Poetica Eventi, con la scommessa di mettere in scena uno spettacolo monumentale come “I Promessi Sposi”, romanzo dei romanzi croce e delizia degli studenti italiani di ogni generazione, ha tracciato un nuovo percorso artistico-culturale nella nostra Sicilia, dimostrando che il teatro ha ancora molto da dire e da dare ad un pubblico sempre più eterogeneo ed esigente.

E.F.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.