fbpx
CronacheNews

Messina, sequestro milionario a imprenditore vicino ai Mistretta

Messina –  Maxi sequestro effettuato dalla Dia di Messina, coordinato dal Centro Operativo di Catania, sui beni di Giuseppe Lo Re, detto “Pino”, imprenditore di Caronia (ME). Secondo le indagini, Lo Re sarebbe vicino alla famiglia mafiosa dei Mistretta, operante nella zona tirrenica-nebroidea della provincia messinese.

Lo Re GiuseppeIl decreto  prevedeva il sequestro di 3 (tre) aziende (società, ditta individuale ed associazione – operanti, due nel settore della commercializzazione delle autovetture, di cui una anche attraverso un proprio sito on line, e l’associazione quale discoteca, nell’ambito dei “night club”) – tutte intestate al proposto, a suoi prestanome ed ai componenti del suo nucleo familiare; 7 unità immobiliari, ubicate nel comune di Caronia (ME); vari rapporti finanziari e 6 mezzi (autocarri ed autovetture), per un totale di 1 milione e mezzo di euro.

Lo Re, quale esponente con ruoli direttivi, nell’associazione mafiosa, collegata a “cosa nostra” palermitana, è stato condannato, in primo grado, alla pena di anni 8 e mesi 4 di reclusione e, il 18 luglio 2013, in secondo grado, con pena rideterminata in 7 anni di reclusione.

Lo Re era già conosciuto alle cronache per le numerose vicende giudiziarie ed i procedimenti penali denominati “Mare Nostrum”, “San Lorenzo e Barbarossa”, “Charter”, “Icaro”, “Montagna” e, nell’anno 2012, l’operazione “Dolce Vita”.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker