fbpx
CronacheNewsNews in evidenzaPolitica

Messina e Balsamo lanciano sfiducia a Bianco

Il Consigliere comunale Manlio Messina di Fratelli D’ItaliaManlio-Messinainsieme al consigliere Ludovico Balsamo, hanno proposto stamane una mozione di sfiducia al sindaco di Catania Enzo Bianco e all’amministrazione.

Dalla mozione si legge “Prima di elencare le innumerevoli criticità e i continui disastri perpetuati da questa “DisAmministrazione”, non possiamo non sottolineare la profonda crisi politica che colpisce la stessa e la sua ormai ex maggioranza. Crisi che ha ripercussioni gravissime nei confronti della città e che ci spinge, ancor prima delle motivazioni amministrative, a presentare tale mozione, senza sottrarci alle nostre responsabilità e provare, noi per primi, a ridare a questa città, sì un Amministrazione capace, ma anche un amministrazione che abbia la possibilità di lavorare”

A seguire le ragioni amministrative che hanno portato Messina e Balsamo alla presentazione della mozione e che hanno dato ormai la certezza che l’operato della Pubblica Amministrazione sia tesa esclusivamente a garantirsi trampolini politici per altri ruoli, per passerelle nei salotti romani e per buttare fumo ai vertici romani dei partiti di appartenenza:

• Le vicende sugli asili nido e dei lavoratori delle cooperative che da mesi non prendono stipendi
• L’abbattimento del Tondo Gioeni e le ripercussioni che questo atto ha creato alla circolazione della città con i danni inflitti all’economia della stessa
• Il Corso delle Province, il lungomare liberato e tutte quelle iniziative sulla mobilità non previste dal PGTU ed in barba a tutte le leggi e le normative in materia
• I continui richiami della Corte dei Conti sui bilanci e sulle azioni che questa DisAmministrazione mette in campo
• La situazione gravissima cui sono costrette le nostre partecipate
• L’innalzamento della tariffa della società Sostare solo per ripianare il buco creato alla faccia dei catanesi
• La spesa irresponsabile di 500 mila euro per la pista ciclabile mentre vengono tagliati servizio essenziali ai cittadini, come disinfestazione e derattizzazione e continua l’elenco all’interno della mozione firmata dai due consiglieri.

Per presentare la mozione servono 18 firme, per ché questa venga approvata servono 33 voti favorevoli.

Messina: “Non sappiamo come andrà ma è arrivato il momento di capire chi ha a cuore questa città, quindi firmerà la mozione, e chi invece vuole continuare su questa linea per merito interessi di poltrona”

 

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button