fbpx
CronacheNews

Messa dell’Aurora: l’inchino dei devoti a Sant’Agata VIDEO

Non è ancora l’alba ma la città si è già svegliata.

Le strade sono piene di devoti, e non solo.

Giovani, anziani, coppie, bambini, formano un unico sciame che si dirige verso il centro della città, al Duomo, da dove uscirà la Santuzza per il giro annuale.

Quando è ora, tutti entrano nel portale della cattedrale, quest’anno c’è una novità: il metal detector, che costringe tutti a un controllo all’ingresso.

Nessuno si oppone, ma per molti è un ostacolo, una ‘minchiata’ che costringe tutti ad attendere una fila più lenta, ma ‘se è per la sicurezza allora va bene’.

Dentro l’immensità della cattedrale, alcuni si preparano ad una giornata faticosa ed emozionante, i più devoti, puntano dritti al sacello, e lì che vogliono posizionarsi, per stare pià vicino alle relinquie della Santa e vederla il prima possibile  ‘per vederla bene’.

Dopo il Rosario, un silenzio sorprendente si diffonde nella cattedrale.

Si prega, si ringrazia la Santa, ognuno conserva gelosamente dentro sé il voto fatto alla Santuzza, perchè tanto ‘lei lo sa’. E lei sola deve sapere.

Tra una preghiera e l’altra una voce rozza fuori dal coro prova ad interrompere la liturgia, ma il ‘tutti devoti tutti’ rimane una voce spezzata: nel momento di Preghiera, i devoti non si fanno trascinare.

Finalmente si intravede il prezioso busto della Santa, al suo apparire tutte le divise bianche, si inchinano alla patrona della città.

È un continuo innalzare di guanti, di canti. Evviva Sant’agata!

All’uscita, l’ingorgo si fa stretto. E’ facile rimanere intrappolati, qualcuno come capita ogni anno, non regge la calca soffocante della folla e sviene.

Le file non sono mai davvero ordinate. ‘Prima erano due, poi addivintannu tri’.  Alcuni si sforzano di mantenere un ordine ‘per fare piano, per far passare tutti’ per altri è un continuo  ‘ammutta ammutta”.

Alla fine in un modo o nell’altro si esce.

Fuori il cielo comincia a schiarirsi. Chi non è riuscito a seguire tutta la messa, è rimasto fuori, ad aspettare Agatuzza.

E alla fine Agata esce.

Come ogni anno, la Santa si mostra alla sua città, pronta a sfilare per la gioia dei suoi devoti.

[youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=9Fg0UJB_5y4&feature=youtu.be” width=”500″ height=”300″]
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button