fbpx
CronachePrimo Piano

Mercatino di Natale. Balsamo: “Solo calunnie e diffamazioni”

Il Mercatino di Natale di Piazza Università ha surriscaldato gli animi in città. Alle segnalazioni pervenute e da tempo largamente diffuse ma sottaciute fino alla proclamazione dei vincitori della gara, risponde l’assessore Ludovico Balsamo.

Mercatino di Natale di Piazza Università. L’assessore Balsamo risponde alle accuse

«I mercatini di Natale, quest’anno più che mai – fa sapere l’assessore Balsamo – animeranno il centro storico di Catania. Una scelta che ho condiviso con il sindaco Salvo Pogliese che vuole caratterizzare queste festività di fine anno con attrazioni degne di una metropoli urbana, fulcro di interessi di un milione di abitanti e un numero crescente di turisti provenienti da tutto il mondo».

«Per questi obiettivi, superando logiche di improvvisazione – precisa l’assessore – non si poteva che procedere secondo criteri improntati alla massima trasparenza e legalità. Il sistema dell’evidenza, per sua stessa definizione, è quello che garantisce concorrenza, qualità ed economicità».

«A gestire le procedure, da settimane pubblicate sul sito del Comune, sono naturalmente dirigenti e funzionari dell’Ente a cui, per legge, è attribuita la competenza esclusiva dei fatti di gestione, senza possibilità alcuna per gli organi politici di potere interferire», spiega Balsamo.

Da chi era formata la commissione giudicatrice?

I componenti della commissione chiamata a valutare le proposte per il mercatino di Natale, anch di Piazza Università, erano il Dott. Ing. Fabrizio D’Emilio, Direttore della Direzione “Attività Produttive – Tutela del Consumatore” del Comune di Catania, presidente della commissione. Con lui, l’architetto Carmelo Salanitro, delegato della Soprintendenza, Dott.ssa Patrizia Mauro, delegata della Camera di Commercio del Sud Est Sicilia, l’architetto Giuseppe Pennisi, delegato della Direzione “Gabinetto del Sindaco – Turismo”. Infine, il Dott. Giuseppe Spina, delegato della Direzione “Cultura” del Comune di Catania.

«Prima ancora di procedere all’aggiudicazione – puntualizza Balsamo – si valutano i requisti di ammissione. Sono quelli tassativamente indicati dal bando pubblico, a tutela e garanzia di ogni partecipante, secondo ordinari principi di pari opportunità. E, per questo, preventivamente noti ai concorrenti».

«Su questi elementi, che sono oggettivi e incontrovertibili – continua l’assessore – qualcuno degli esclusi sta incautamente esternando illazioni, puerili allusioni persino di segno politico che respingiamo ai mittenti per la manifesta infondatezza e la superficiale interpretazione di chi dimostra solo di ignorare la conoscenza dei più elementari percorsi amministrativi. Percorsi che invece sono chiari, limpidi e trasparenti», tiene a precisare Balsamo.

«Sulla legalità non accettiamo lezioni da nessuno. Semmai, siamo pronti a impartirle le lezioni di legalità. Finalmente a Catania le regole ora ci sono anche per il Mercatino di Natale, a salvaguardia e garanzia dell’interesse pubblico generale. Pazienza che questo non piaccia a qualcuno, a chi utilizza la calunnia e la diffamazione per tentare di sorreggere argomenti che in realtà non hanno fondamento alcuno».

La difesa di ufficio dell’assessore, tuttavia, non spiega la quota di prenotazione degli stand programmati per il Mercatino di Piazza Università richiesta e ottenuta dall’associazione Le Pulci di Città agli espositori prima ancora della pubblicazione del bando.

 

Tags
Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker