fbpx
CronachePrimo Piano

Mercatino di Natale all’ombra dello scandalo?

Si aggiudica Piazza Università l'associazione Le Pulci di Città. La segnalazione di un espositore

Mercatino di Natale. Piazza Università, la location più ambita dagli organizzatori locali e dagli espositori, ha il suo vincitore. L’associazione “Le Pulci di Città” di Brigida De Klerk si aggiudica con bando indetto dall’Assessorato Attività Produttive per l’evento “Centriamo il Natale” la piazza maggiormente contesa.

Mercatino di Natale. La segnalazione di un espositore

Una mail scritta al nostro giornale, inoltrata il 15 ottobre scorso, annunciava i vincitori del bando segnalando uno strano caso. ‘

«Sono stato contattato questa estate dall’associazione “Le Pulci di citta”, associazione culturale con la quale ho lavorato un paio di volte e con a capo Brigida De Klerk e Olga Scaglione», scrive l’espositore richiedendo l’anonimato.

«A fine luglio sono stato contattato per partecipare a un grande evento natalizio programmato in piazza Università. Si trattava di un mercatino con eventi e spettacoli per grandi e piccoli. Una piazza chiusa da anni a mercatini e a commercio in generale che – continua – come per miracolo, sembrava essere già stata assegnata a loro».

Mercatino di Natale Olga Scaglione

 

«Tutto regolare, gruppo Whatsapp con i partecipanti e tante rassicurazioni sul fatto che stavano seguendo tutto l’iter burocratico. Evento assicurato al 100%», riporta l’espositore indicando anche un acconto di 200 euro all’associazione.

L’ammissione: «Sono stato stupido. Mi sono fidato e come me tanti altri»

«La faccenda comincia a puzzare quando i primi di ottobre scopro della pubblicazione del bando del Comune di Catania “Centriamo il Natale”. Tra le varie aree cittadine che accoglieranno i mercatini, è presente Piazza Università», riporta l’espositore nella segnalazione.

«Potete comprendere lo stupore e la preoccupazione nello scoprire che, mentre loro vendevano gli spazi in piena estate, non solo non avevano nessuna autorizzazione per farlo – rileva l’espositore – ma avrebbero dovuto partecipare a un bando insieme alle altre associazioni».

«Le cose a mio avviso sono tre. O erano in possesso di una sfera di cristallo o il bando è palesemente truccato, oppure si tratta di una semplice truffa», ipotizza l’espositore.

«La risposta alle mie domande è stata solo di stare tranquillo perché era tutto calcolato».

L’espositore non ci sta e affida alla stampa la sua denuncia quando il più vicino comando dei Carabinieri sarebbe il luogo più opportuno per la tutela dei propri diritti laddove si ritenga siano violati.

«Probabilmente non lavorerò più con loro per questo motivo e ci rovinerò pure l’acconto», seguita la missiva. «Ma trovo indispensabile tirare fuori questo argomento e denunciare un caso tanto grave visto che si parla veramente di tanti soldi. Parliamo di una vendita di più di 70 casette e di quote che arrivano a 1600 euro cadauna».
Ed effettivamente, Salvo Foresta dell’associazione “Kap”, insieme a “Le Pulci di Città” inoltravano il tariffario per gli spazi in Piazza Università.

Mercatini di Natale

«Siamo una categoria in estinzione che vive di questo. Il Natale è la festa più importante dell’anno da questo punto di vista. Associazioni come questa speculano alle spalle di persone semplici come me che non chiedono altro di poter lavorare in un momento storico tanto difficile», conclude l’anonimo espositore.

A quanto si vocifera negli ambienti assessoriali, le responsabili dell’associazione “Le Pulci di Città”, in estate erano certe di gestire il mercatino di Natale in Piazza Università. Tuttavia, provvidenziale si rivelava l’intervenuto dell’assessore Ludovico Balsamo che avrebbe fortemente voluto il bando per l’affidamento. Inoltre, il bando proposto dal Comune di Catania non era affatto cucito addosso all’associazione “Le Pulci di Città” come mormorato. Il bando proposto ricalcava infatti un altro bando analogo pubblicato da un comune del nord Italia.

Pronti a denunciare presunte irregolarità?

Insomma. Brigida De Klerk e Olga Scaglione potevano aggiudicarsi o meno Piazza Università. Ma qualcosa non torna dal verbale del 7 novembre, all’apertura delle buste. Brigida De Klerk, rappresentante legale dell’associazione “Le Pulci di Città”, punta il dito contro l’associazione in ATS “Pop Up Market” e “Beer Catania“.
Il loro plico, secondo De Klerk, si presentava in busta trasparente senza mittente. La commissione esaminatrice non rilevava alcuna irregolarità, ammettendo la documentazione di tutte le associazioni in gara lasciando un’unica riserva all’associazione “Nuovi Eventi” perché mancava la fotocopia di un documento di identità del legale rappresentante.

Eppure, stando alle nostre fonti, la commissione avrebbe contestato all’associazione seconda classificata l’assenza di un bollo. Un accorgimento non verificato e neppure accertato durante la fase di ammissione.

Se la denuncia del nostro espositore dovesse avere un fondamento, non si ipotizzerebbe solo la truffa ma anche la turbata libertà degli incanti qualora l’associazione che si è aggiudicata il bando avesse davvero vinto la gara prima della pubblicazione del bando stesso.

La nota audio nella chat di gruppo “Le Pulci di Città”

«Il 24 settembre avevamo inserito in questa chat la bozza della planimetria e del lavoro fatto su Piazza Università», fa presente Brigida De Klerk agli espositori che hanno aderito alla sua associazione per il Mercatino di Natale in Piazza Università.

Mercatino di Natale

«Quindi la “cacca” è nella chat», osserva De Klerk riferendosi a chi avrebbe riportato all’esterno i propri dubbi e perplessità sull’assegnazione di Piazza Università. «E dato che la “cacca” si è fidata della persona sbagliata […] preghiamo la “cacca” di autoeliminarsi dal gruppo così non corre il rischio di arrivare il giorno del montaggio e rimanere lì fuori. Perché anche se ha dato l’acconto, gli verrà restituito, ovviamente. Ma non monta. Perché il danno che voleva fare, che poi è relativo perché è l’azione che conta, non è solo nei nostri confronti, ma nei confronti di tutti voi, di tutti noi, nei confronti di tutto il gruppo di lavoro», conclude nella nota vocale Brigida De Klerk.

Ma la domanda di fondo, resta. Per ammissione della stessa, il 24 settembre si condivideva nella chat la bozza della planimetria e del lavoro fatto per Piazza Università. Il 27 settembre il Comune pubblicava il bando. E se le buste vengono aperte per valutare l’ammissione o meno solo il 7 ottobre, chi o cosa garantiva all’associazione “Le Pulci di Città” di ottenere Piazza Università per il mercatino di Natale? Mistero. O, forse, la magia del Natale.

Tags
Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker