fbpx
Cronache

Medicina, codacons: test d’ingresso inutili e dannosi

Il Codacons si schiera totalmente a favore della Ministra della Salute, Giulia Grillo, che ha annunciato la possibilità di rivedere i test d’ingresso alla facoltà di medicina.

Per Francesco Tanasi Segretario Nazionale Codacons “I test di ammissione non hanno alcun rapporto con il reale fabbisogno di medici e dentisti nel nostro paese, ed esistono solo perché le università italiane non possono accogliere tutti gli studenti che ne fanno richiesta.”

“Il numero chiuso – continua Tanasi –  finisce così per ingrassare le casse delle facoltà universitarie ed essere altamente discriminatorio per gli aspiranti camici banchi, creando un danno alla collettività: pertanto i test di ammissioni vanno aboliti, e occorre adottare un modello analogo a quello francese, dove la selezione avviene in modo naturale e nel primo anno di università. In Francia infatti le matricole del corso di medicina devono finire il primo anno avendo sostenuto tutti gli esami: così facendo la selezione avviene sulla base di reali meriti e non sulla base di una prova spesso irregolare e priva di ogni senso logico.”

E.F.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button