fbpx
PoliticaPrimo Piano

Maurizio Caserta passa all’M5S?

Lo Zelig della politica catanese: rumors accennano a un assessorato grillino.

L’aria è sempre più tesa e irrespirabile sotto al Liotro. Queste amministrative sono humus dell’improbabile dove pascolano infinite possibilità.
Si tratta solo di un accenno: Maurizio Caserta, candidato a sindaco alle amministrative del 2013, pare che sia stato designato per l’assessorato al Bilancio dal M5S.

Non molto tempo fa lo avevamo incrociato alle riunioni di Claudio Fava con Liberi e Uguali. Dopo, con Sebastiano Arcidiacono, li abbiamo visti sfiorare prima Emiliano Abramo per poi catapultarsi su Salvo Pogliese. Adesso, improvvisamente e con le dovute precauzioni del caso, Caserta si scinde da Arcidiacono (sfortunato Arcidiacono, eh!) e si dirige come un neutrino tra le braccia del M5S.
Insomma. Per capire Caserta ci vorrebbe un fisico quantistico!
Oggi si vocifera che sia stato designato assessore del M5S.

Non vogliamo ricordare in questa sede chi è Maurizio Caserta. Uomo perbene, per carità! Ma un tantino… “molecolare”.

C’è però questa indiscrezione, ove fosse confermata – come noi dell’urlo temiamo, che ci stiamo avvicinando a quella che potrebbe essere definita una Lista Frankenstein con dentro il “tentacolare” Maurizio Caserta.

D’altra parte, la politica catanese ci ha abituati un po’ a tutto.
Luca Sammartino che diventa di sinistra, Alessandro Porto che passa da Enzo Bianco a Forza Italia durante la campagna elettorale regionale ed è costretto a cambiare persino i manifesti.
E, infine, Maurizio Caserta che passa con il Movimento 5 Stelle.
Ma vi pare?

Mostra di più

Debora Borgese

Non ricordo un solo giorno della mia vita senza un microfono in mano. Nata in una famiglia di musicisti da generazioni, non potevo non essere anche io cantante e musicista. Ma si registrano nomi di rilievo anche tra giornalisti e critici letterari, quindi la penna è sempre in mano insieme al microfono. Speaker radiofonica per casualità, muovo i primi passi a Radio Fantastica (G.ppo RMB), fondo insieme a un gruppo di nerd Radio Velvet, la prima web radio pirata di Catania e inizio a scrivere per Lavika Web Magazine. Transito a Radio Zammù, la radio dell'Università di Catania, e si infittiscono le collaborazioni con altre testate giornalistiche tra le quali Viola Post e MuziKult. Mi occupo prevalentemente di politica, inchieste, arte, musica, cultura e spettacolo, politiche sociali e sanitarie, cronaca. Diplomata al Liceo Artistico in Catalogazione dei Beni Culturali e Ambientali - Rilievo e restauro architettonico, pittorico e scultoreo, sono anche gestore eventi e manifestazioni, attività fieristiche e congressuali. Social media manager e influencer a detta di Klout. Qualche premio l'ho vinto anche io. Nel 2012, WILLIAM SHARP CONTEST “Our land: problems and possibilities, young people’s voices” presentando lo slip stream “I go home. Tomorrow!” Nel 2014, PREMIO DI GIORNALISMO ENRICO ESCHER: mi classifico al 2° posto con menzione speciale per il servizio sulla tecnica di cura oncologica protonterapica e centro di Protonterapia a Catania. Nel 2016, vince il premio per il miglior programma radiofonico universitario 2015 "Terremoto il giorno prima. Pillole di informazione sismica" al quale ho dato il mio contributo con il servizio sul terremoto in Irpinia. Ho presentato un numero indefinito di eventi musicali, tra i quali SONICA di Musica e Suoni, e condotto dirette radiofoniche sottopalco per diverse manifestazioni musicali come il Lennon Festival, moda e concorsi di bellezza. Ho presentato diversi libri di narrativa e politica, anche alla Camera dei Deputati. Ho redatto atti parlamentari alla Camera, Senato, Assemblea Regionale Siciliana e mozioni al Comune di Catania. Vivo per la musica. Adoro leggere. Scrivo per soddisfare un bisogno vitale. La citazione che sintetizza il mio approccio alla vita? Dai "Quaderni di Serafino Gubbio operatore" di L. Pirandello: "Studio la gente nelle sue più ordinarie occupazioni, se mi riesca di scoprire negli altri quello che manca a me per ogni cosa ch'io faccia: la certezza che capiscano ciò che fanno".

Potrebbe interessarti anche

Back to top button