fbpx
LifeStyleMusicaNews in evidenza

Figlio del teatro, Matteo Musumeci: esce il nuovo album “Intermezzo”.

“Intermezzo, tra cinema e teatro” è il nuovo album di Matteo Musumeci, compositore catanese, dall’8 febbraio 2017 disponibile su GooglePlay. In 17 tracce, Intermezzo, presenta una selezione di amati successi, capaci di rapirci come fossero appena composti, tratti da docufilm, come ad esempio “Figli del set” e “La libertà non deve morire in mare”, celebri spettacoli come “Pensaci giacomino”, “La lupa e “Classe di ferro” ed opere liriche come “Aitna” dedicata ai miti del vulcano siciliano.

Dopo il successo di Sud e Diva Agatha, il nuovo album.

Si aggiungono, ai brani già celebri, nuove composizioni scritte da Musumeci (la canzone più lunga, “Stormy time” in 6 minuti e 26 secondi, ci inebria con il suono di violini ben intrecciati tra loro) per il teatro, per il cinema e la musica da camera: quella musica, linguaggio universale, che può oscillare toccando ogni ramo dell’arte. Cinema. Teatro. Danza.

Quella musica che accompagna Matteo Musumeci per tutta la sua vita. Infatti inizia proprio a 16 anni la sua attività di compositore: scrive musiche di scena per il Teatro, seguendo la passione del padre Tuccio Musumeci. Ha realizzato oltre 20 spettacoli teatrali di successo, per dedicarsi successivamente alla composizione sinfonica e operistica.

 

La particolarità della musica commuovente e rasserenante, che a volte assume un tono malinconico, di Matteo Musumeci è esattamente ed ordinatamente racchiusa in quest’album.

Dalle sue note si evince la sua sfrenata passione per il teatro. Figlio di un palcoscenico, fin da bambino, ha sempre inalato l’aria pulita dei copioni, capendo davvero cosa significa théaomai, ossia “vedo”, verbo da cui deriva la parola teatro: vedere qualcosa che gli altri non riescono a scorgere. E’ quest’immagine nascosta del teatro, che porta per sempre con sé, esprimendola e concretizzandola in musica.

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Back to top button