fbpx
CronachePrimo Piano

Matrimoni falsi per ottenere il permesso di soggiorno: 16 arresti tra la Sicilia e il Marocco

Favoreggiamento dell’immigrazione clandestina: è questa l’accusa che pende su 16 soggetti – 5 in carcere e 11 ai domiciliari- coinvolti nell’operazione condotta dai Finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Messina.

Le indagini hanno svelato come gli arrestati fossero promotori di un sistema illecito volto all’organizzazione di matrimoni fittizi tra cittadini italiani e stranieri (marocchini, algerini e tunisini), con lo scopo di ottenere il permesso di soggiorno per motivi di famiglia, essenziale per l’ingresso e/o la permanenza nel territorio dello Stato italiano. O addirittura per “sanare” la posizione di quelli destinatari di Decreti di Espulsione dal territorio dello Stato.

Erano due marocchini che per la “modica” cifra di 10mila euro, si occupavano dell’organizzazione del matrimonio anche quando gli sposi non si trovavano ancora in Italia. Sempre loro sbrigavano successivamente le pratiche della separazione e del divorzio. Nella rete dei matrimoni falsi coinvolti inoltre interpreti, falsi testimoni di nozze e tante donne italiane in difficoltà economiche.

E.G.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button