fbpx
Cultura

Master internazionale di fotografia contemporanea diretto da Maggia

La fotografia, negli ultimi anni, si è specializzata in settori, linguaggi, espressioni diversi quanto appassionanti. L’industria dell’immagine, infatti, sperimenta, quotidianamente, innovazione tecnologica e diversificazione d’impiego. In una prospettiva pre e post lockdown si aprono le iscrizioni al Master di Fotografia UPGRADE. Il master si svolgerà tra gennaio-dicembre 2021 diretto da Filippo Maggia e prodotto dalla Fondazione Oelle-Mediterraneo antico di Catania. L’obbiettivo: lavorare e fare impresa nel mondo della fotografia.

UPGRADE master innovativo annuale

UPGRADE è un master innovativo annuale che coniuga agili moduli e-learning con docenti tra i più autorevoli nel sistema dell’arte e della cultura. Previsti, inoltre, dei workshop sul campo in alcune regioni italiane insieme ai più grandi fotografi internazionali in un lavoro “gomito a gomito”. Provenienti da diversi percorsi nell’ambito della fotografia d’autore, di reportage e artistica: Anastasia Khoroshilova (Russia), Naoki Ishikawa (Giappone),  Luzmaria Bedoya (Perù), Sunil Gupta (India), Laura Glusman (Argentina), Aryan Chappell (USA), Taysir Batniji (Palestina). Si tratta di fotografi internazionali, selezionati, per fornire ai corsisti gli strumenti chiave per la produzione di un lavoro con sbocchi nell’editoria, nella sfera istituzionale (musei, fondazioni) e in quella del mercato dell’arte (gallerie, fiere, aste).

Ideatore e direttore del Master, nonché tutor dei corsisti, è Filippo Maggia tra i più noti e autorevoli curatori per la fotografia, con incarichi presso la Galleria Civica di Modena (1993-2005), la Fondazione Sella di Biella (2002-2006), la Fondazione Bevilacqua La Masa di Venezia (2006-2008); dal 2013 al 2017 è stato Direttore, Head of Projects di Fondazione Fotografia Modena; dal 2019 è Head of Projects dell’Archivio Basilico di Milano. Dal 1998 è curatore per la fotografia e responsabile della collezione fotografica storica della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino.

“Il Master è di fatto un “tutorial ad personam” decisamente innovativo»

«Uno dei punti di forza del corso sono gli stage per i corsisti- dichiara Maggia- vere e proprie residenze di una settimana ciascuna. Un’occasione unica, quindi, per confrontarsi sul campo con artisti internazionali, fra loro diversi per approcci, temi e stili». «Il percorso formativo che ho progettato-continua- mira a sviluppare nell’artista una consapevolezza, a mio avviso oggi più che mai necessaria: diventare imprenditore di sé stesso, nel sempre più complicato e difficile rapporto con il sistema dell’arte». «Un altro punto di forza del Master è la pubblicazione di un libro con i progetti artistici sviluppati da ogni fotografo internazionale invitato e da ogni corsista durante il Master» svela Maggia.

“Gli allievi pubblicheranno insieme ai loro maestri”

«Questo volume- informa l’ideatore del Master- sarà presentato in diverse e prestigiose sedi in Italia, come a Milano alla Fondazione Sozzani e a Torino presso la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo».

G.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker