fbpx
CronachePrimo Piano

L’Unict dona 2000 mascherine FFP3 agli ospedali catanesi

L’Università di Catania , con i fondi della campagna “UNICT aiuta chi ti aiuta”, ha donato 2000 mascherine FFP3 alle strutture ospedalieri catanesi. 

L’iniziativa,  avviata lo scorso 27 marzo dall’Ateneo a sostegno degli ospedali catanesi impegnati contro l’emergenza Covid-19, ha già raccolto oltre 70 mila euro. Tutto ciò non sarebbe stato possibile grazie alle donazioni di esterni, privati, aziende e centri di ricerca che si sono aggiunte ai contributi del personale universitario.

Dopo aver acquistato e consegnato nelle scorse settimane 1800 tute protettive, adesso l’Università ha impiegato altri 20 mila euro per acquistare 2 mila mascherine del tipo FFP3. Quest’ultime saranno destinate a sanitari, infermieri e operatori dei reparti degli ospedali Policlinico, San Marco, Garibaldi e Cannizzaro.

Si tratta di maschere protettive certificate in conformità alla norma EN 149, che viene considerato uno standard necessario per essere certi della protezione  laddove vengono assistiti malati di Covid-19.

L’Unict aiuta chi ti aiuta

La campagna di solidarietà dell’Ateneo prosegue comunque ad oltranza. Con la raccolta fondi “UNICT aiuta chi ti aiuta”, docenti, personale e studenti e tutti i cittadini possono continuare a offrire un proprio contributo per sostenere il finanziamento delle strutture ospedaliere di riferimento. In particolare per l’acquisto di dispositivi di protezione, farmaci, ventilatori polmonari e altre apparecchiature fondamentali per la cura dei pazienti affetti da Covid-19.

È possibile fare una donazione tramite bonifico bancario all’IBAN IT96N0521616903000008092222, intestato all’Università di Catania, indicando la causale “Coronavirus”.

Docenti e personale dell’Ateneo possono inoltre donare una quota semplicemente autorizzando online la trattenuta dallo stipendio.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker