fbpx
CronachePrimo Piano

Mascherine fino a 20 euro al pezzo: denunciato imprenditore

In un periodo così delicato per l’intera nazione non si fermano i tristi episodi di sciacallaggio: le Fiamme Gialle di Lentini, infatti, hanno denunciato l’amministratore di una società che ha venduto mascherine applicando ricarichi eccessivi sul prodotto.

Le attività sono partite da una segnalazione di un privato cittadino. La persona lamentava i prezzi eccessivi praticati da una farmacia nella vendita di mascherine, tanto richieste per contenere la diffusione del virus COVID-19. I finanzieri, hanno così eseguito un’operazione di controllo prezzi sull’intera catena del valore del bene e hanno scoperto che le mascherine, di diversa tipologia, erano vendute fino a 20 euro al pezzo. Gli agenti, però, hanno anche scoperto che erano state acquistate da un rivenditore all’ingrosso sostenendo costi fino a 13 euro per singolo prodotto. I produttori aveva però comprato le mascherine per valori che andavano da € 0,07 a € 6,48 cadauna.

Così con l’accusa di manovre speculative su merci, i militari hanno denunciato l’amministratore della società grossista per aver adottato manovre speculative su prodotti sensibili, contribuendo a determinarne il rincaro sul mercato interno. Il responsabile rischia ora la reclusione da sei mesi a tre anni e la multa da 516 euro a 25.822 euro.

Responsabilità di natura amministrativa anche per il titolare della farmacia che, procedendo alla vendita delle protezioni in modo “sfuso”, non ha fornito ai clienti il contenuto minimo delle informazioni poste nella confezione integra. Si è proceduto, dunque, con il sequestro delle mascherine.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker