fbpx
Sport

Marcolin rilancia Rosina dal primo minuto

In vista del derby di Sicilia tra Catania e Trapani che andrà in scena sabato al Massimino, le attenzioni sono tutte puntate sulle scelte di Marcolin. Dopo la convincente prova del trio d’attacco Castro-Calaiò-Maniero nella vittoria esterna contro il Varese, si è tanto discusso in questa settimana del rientro dalla squalifica di Rosina. Marcolin avrà riflettuto parecchio sulla possibilità di confermare il reparto avanzato che ha regalato ai rossazzurri i tre punti dopo 11 mesi di digiuno esterno ma a giudicare dalla sua dichiarazione, post Varese, circa il ballottaggio Terracciano-Gillet in cui ha tenuto a sottolineare l’importanza del rispetto delle gerarchie, c’è da scommettere che queste non saranno ignorate nel caso del numero dieci etneo che rappresenta insieme all’arciere Calaiò il valore aggiunto di questa squadra.

Da ricordare che il fantasista ha sempre giocato con continuità, sacrificandosi quando necessario anche in copertura e scendendo in campo anche in condizioni fisiche precarie tanto da pregiudicarne il rendimento, sceso nelle ultime settimane. La percentuale di vedere Rosina in campo dal primo minuto è elevatissima visto il peso specifico del calciatore e l’estrema importanza del derby contro il Trapani che ha il sapore di un vero e proprio spareggio salvezza in cui sono in palio punti che valgono doppio.

Il tecnico rossazzurro Marcolin sembra aver trovato la formula giusta: nessuna rete al passivo nelle ultime due gare. Il tecnico etneo ha l’imbarazzo della scelta, dovrà rinunciare soltanto ad Odjer appiedato dal giudice sportivo per il rosso rimediato a Varese e a Martinho infortunato che con ogni probabilità tornerà disponibile per il prossimo incontro. Per il resto tutta la rosa è a disposizione dell’allenatore che si troverà nella condizione di poter schierare la migliore formazione possibile. Scontato il rientro di Rosina e Gillet dal primo minuto, il Catania ritroverà il mediano Coppola, che partirà dalla panchina, dopo il lungo infortunio che lo ha tenuto lontano dal campo.Torna a pieno regime Belmonte che si giocherà il posto da centrale difensivo con Schiavi. L’unico dubbio che Marcolin scioglierà solo all’ultimo è l’impiego di Castro nel tridente con Calaiò e Maniero, soluzione che renderebbe la squadra molto offensiva, forse troppo vista la contemporanea presenza di Rosina alle loro spalle.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker