fbpx
CronacheGiudiziariaInchiesteNewsNews in evidenzaPolitica

Mappa criminale, Catania tra le prime per la pedopornografia

Come è la città in cui vivi? Molti la difendono d’ufficio, altri la snobbano. Ma secondo i dati dell’ISTAT sulla base delle denunce del 2013 Milano è tra le città più insicure d’Italia facendo una media tra i vari reati e le denunce. Poi se entriamo nel dettaglio, per quanto riguarda le rapine, Napoli è la capolista, seguita da Catania, Palermo e Bari.

Tra le notizie “positive” in un certo senso rientra anche Catania che –  insieme a Napoli – è anche il luogo con il maggior numero di estorsioni denunciate. Insomma il pizzo si chiede e c’è anche chi lo denuncia. In aumento anche le denunce per i furti in auto in sosta oltre mille ogni centomila abitanti. Nel 2010 erano poco più di 700 ogni 100mila abitanti.

Anche grazie al lavoro sviluppato da Davide Mancino per Wired sulla base dei dati forniti dall’ISTAT è possibile individuare i vari primati criminali delle diverse città italiane e metterle a confronto. Il quadro che ne esce fuori è dei più variopinti e pronto a smentire qualsiasi pregiudizio tra il perfetto nord e il non governato sud. Insomma tra furti, molestie, pizzo, omicidi. Risaltano anche i numeri per la pedopornografia, Catania è la seconda città in Italia per numero di denunce, subito dopo Bologna. Insomma da nord a sud la mappa criminale si intreccia. Un ultimo luogo comune da smentire è quello che i reati siano in aumento, dai dati infatti emerge che specie per quelli economici ci sia un generale calo in tutta Italia.

CONTINUA …

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker