fbpx
CronacheNews

Il Mama Sea riapre per decisione del Tar

Ad una settimana dalla tragedia che si è verificata davanti la discoteca solarium Mama Sea alla Scogliera di Aci Castello, in cui due giovani sono stati investiti e feriti gravemente da un’auto pirata a seguito di una rissa verificatasi all’interno del locale, il Tar di Catania decide per la riapertura.

La questura di Catania, con atto a firma del questore Cardona, aveva predisposto un provvedimento sanzionatore che comportava la sospensione dell’attività del Mama Sea per un periodo di 15 giorni ritenendo che è obbligo del gestore di un’attività pubblica avere curare che la conduzione della stessa non diventi luogo in cui si generino disordini o che possa comunque costituire un pericolo per l’ordine pubblico, la moralità pubblica e il buon costume oppure per la sicurezza dei cittadini.

Il tribunale amministrativo decide invece per la ripresa dell’esercizio, a dare l’annuncio è lo stesso locale.

“Ma il mercoledì disco del Mama Sea ieri non c’è stato, le porte del locale sono rimaste comunque chiuse Dovrebbe essere un risultato gradito ma nei fatti non lo è – scrivono in una nota i titolari del Mama Sea – perche’ prima di festeggiare riteniamo giusto dare un segnale a tutti i giovani. Dobbiamo ricordarci che prima di ogni divertimento c’è il rispetto della vita umana e la lotta contro ogni forma di violenza. Il nostro pensiero va soprattutto a quei due ragazzi che stanno lottando per la loro vita.
Per tale motivo Stasera 13 luglio rimarremo chiusi con la speranza che il nostro segnale arrivi nei cuori di tutti noi. E ricordiamoci che se vogliamo che questa società cambi i primi a cambiare dobbiamo essere noi!”.

Tags
Mostra di più

Fabiola Foti

36 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 18 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente addetto stampa del NurSind Catania, sindacato delle professioni infermieristiche. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.