fbpx
GiudiziariaPrimo Piano

Violenza sessuale, la cooperativa Genesis interviene nel processo

In data 21 maggio 2019, il Giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Catania ha ammesso l’intervento della Società cooperativa sociale Genesis nel processo a carico di M.C indagato per maltrattamenti e violenza sessuale.

Nel processo la Cooperativa ha rimarcato la costante attività per il riconoscimento a livello sociale, normativo e internazionale della donna come soggetto di diritto e per la eliminazione di ogni forma di discriminazione basata sul genere.

L’avvocato Monica Foti rappresentava in giudizio la Cooperativa Genesis mentre la dott.ssa Arianna Procida collabora al caso. Entrambe dichiarano  “la condotta dell’imputato e la tipologia di reato dallo stesso posto in essere ha frustato e leso l’interesse della società. Colpita direttamente l’idea e l’impegno di contrasto alla violenza di genere che la Genesis si è prefissa e perseguita utilizzando tutti i mezzi previsti dal nostro ordinamento”.

La legittimazione a partecipare al processo, esercitando i diritti e le facoltà della persona offesa riconosciuta alla Genesis, ha una forte valenza. Dimostra che la violenza domestica, la violenza in genere non rappresentano solo una lesione dei diritti della donna. Ma rappresentano una ferita per la società tutta che è collettivamente responsabile per la eliminazione di ogni forma di emarginazione e violenza psicologica, fisica sessuale ed economica nei confronti di donne, minori che avvengono all’interno e fuori della famiglia.

E.F.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.