NewsPolitica

Maltempo, 350 mila euro per Acireale. Al Sindaco bastano

Gli eventi meteorologici avversi del 5, 6 e 7 novembre, piombati sulla città di Acireale, hanno richiesto lavori di “somma urgenza per la rimozione delle cause di pericolo per la pubblica incolumità” che, solo nel Comune acese, sono stati quantificati in 350.000 euro, ma si tratta di una cifra esigua? Per molti si, ma non per il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo “la cifra non è assolutamente esigua, è giusta, siamo soddisfatti”.  E precisa: “Parliamo soltanto delle somme urgenti che servivano in 10-15 giorni per pagare ciò che è stato fatto dalle ditte che hanno sgomberato le strade, per l’impacchettamento del Maugeri e del Palavolcan, per risolvere i problemi causati alla distribuzione dell’acqua, per lo smaltimento dei rifiuti, per ospitare gli sfollati negli alberghi.

Ancora attesa per lo stato di calamità per i privati

Queste somme sono state quantificate dalla protezione civile insieme a noi e vanno a copertura di ciò che è stato speso e poteva diventare un debito fuori bilancio. Abbiamo decretato la somma urgente per ciò che c’era da sistemare nell’immediato, per eliminare i problemi d’incolumità pubblica (verande divelte nei balconi, pali dell’illuminazione pericolanti). Ciò che è stato fatto in quei giorni è stato saldato; adesso dobbiamo ripristinare il verde, l’illuminazione, i marciapiedi. Per fare ciò, stiamo inviando un’ulteriore richiesta alla Regione siciliana; vedremo cosa risponderà. Siamo, inoltre, in attesa dello stato di calamità per i privati e bisognerà, anche lì, vedere cosa succederà a Roma”.

I costi e le delibere

Le delibere della Giunta comunale, nei giorni successivi agli eventi meteorologici, dunque, si sono incentrate sull’approvazione dei lavori e il riconoscimento della spesa. Rimuovere le cause di pericolo alla pubblica incolumità che insistevano sul teatro Maugeri ha avuto un costo di 48.800 euro, 7.079,85 euro per rimozione e sistemazione delle parti di copertura pericolanti del Palazzetto dello sport e del teatro Maugeri, 7098,99 euro per rimozione e taglio dei rami e alberi già caduti sulle auto in via Felice Paradiso zona piazza Santa Chiara e zone limitrofe, 7.465,76 euro di liquidazione alle strutture che hanno ospitato gli sfollati, la rimozione e triturazione degli scarti vegetali nell’area COM è costata 3.500 euro, 6.000 euro per lavori di verifica, sistemazione e riparazione di impianti idrici e metano. La lista completa dei lavori, ben più lunga e articolata, è disponibile nell’albo pretorio online del Comune di Acireale.

Tags
Mostra di più

Adriano Zuccaro

Ventiquattrenne, ex stagista al Qds, ex calciatore (si fa per dire), presto ex universitario specializzato (si spera). Laureato in lettere moderne ma proveniente dal liceo scientifico ad indirizzo informatico (perché autolesionista) è, da sempre, in bilico tra numeri impietosi e citazioni sognanti, tra bilanci dell’Assemblea regionale e lettura metrica di Orazio, tra report di natura economica e “gattopardismi” letterari-reali. Curioso, affaccendato, pignolo e pronto ad un uccidere per una mano sbagliata a briscola in cinque, insegue sogni ottocenteschi: insegnare lettere in un liceo catanese, pubblicare articoli giornalistici sulle testate “m’pottanti” e, cosa ancor più folle, portare a casa una dignitosa pagnotta grazie alle “sudate carte”.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.