fbpx
NewsNews in evidenzaPolitica

M5S, parte il microcredito con i soldi dei parlamentari

“E’ un giorno importante per tutti. Credo sia la prima volta al mondo che un gruppo politico fa qualcosa di simile”. Così Andrea Cioffi, capogruppo del Movimento Cinque Stelle al Senato, commenta il progetto che dà il via al microcredito a favore delle imprese.
Il fondo, che ormai ha raggiunto i 10 milioni di euro, è alimentato da parte degli stipendi e dalle diarie dei parlamentari M5S, queste somme andranno a beneficio degli imprenditori che ne faranno richiesta.
Il credito sarà ottenuto con tassi bassissimi e potrà finanziare circa duemila imprese grazie a una dotazione di quasi 50 milioni di euro. Il ministero vigilerà sulle operazioni, ma non sono necessarie tantissime garanzie. Si potranno richiedere fino a 25 mila euro con una possibile integrazione di 10 mila su previa richiesta. Il soggetto potrà beneficiare della somma, per poi ammortizzarla a partire dai quattro mesi dall’avvenuto accesso al finanziamento.
Questo potrà essere erogato fino a sette anni dall’avvenuta richiesta a diverse tipologie d’impresa: dalle cooperative fino a dieci dipendenti, alle micro imprese fino a cinque addetti ed infine alle Srl semplificate.
Chiunque voglia accedere al microcredito dovrà recarsi presso un ufficio per la consulenza al lavoro, o far richiesta presso il sito del ministero dello sviluppo. Le condizioni verranno determinate attraverso un business plan . Una volta accertati gli obbiettivi sarà possibile riscuotere la somma presso le poste o un qualsiasi istituto di credito.
I cinque stelle hanno presentato il progetto a Roma, vicino ad un mercato rionale. Hanno parlato i maggiori esponenti del movimento. Da Di Maio a Di Battista, fino ad arrivare a Roberto Fico, soddisfatti per quanto fatto, affermano: “Potranno essere salvate fino a quattro imprese ogni mese. Pensate se tutti i deputati versassero la metà del loro stipendio a cosa si potrebbe dar vita. Un aiuto concreto senza le lungaggini burocratiche che hanno da sempre contraddistinto questo genere di operazioni, che altresì esigevano numerosissime garanzie. Oggi sarà più facile affrontare le spese economiche che richiede un’attività imprenditoriale.
Il microcredito verrà alimentato dal fondo di rotazione che, attraverso le piccole somme versate e restituite periodicamente, sarà sempre linfa vitale per nuove aziende. Queste potranno avere un sostegno nell’acquisizione di qualsivoglia bene durevole, ma anche per il pagamento degli stipendi.
Si attua così una misura da sempre evocata dal Movimento Cinque Stelle durante le varie campagne elettorali, soprattutto dai deputati all’Ars, i quali hanno già dato vita al microcredito. In Sicilia, però, il finanziamento alle imprese non è del tutto conosciuto. I deputati siciliani lamentano la disinformazione confronti dello strumento.

Per eventuali dubbi e informazioni, è stata messa a disposizione dei cittadini una pagina web in collaborazione col Ministero:
www. microcredito5stelle.it

Tags
Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker