fbpx
CronacheNews

M5S: Palestra Ekipe “barattata” dal comune per l’assunzione della figlia di un dirigente?

San Giovanni La Punta – Il Movimento 5 Stelle presenta un esposto alla procura della repubblica di Catania a firma del senatore Mario Michele Giarrusso e curato dagli avvocati Christian Petrina e Simona Suriano dove si parla di gravi irregolarità che sarebbero state commesse dal comune di San Giovanni La Punta per favorire la M.G.F. srl che ha dato vita a Trappeto alla nota palestra Ekipe club.

Secondo quanto si evince, nel lungo esposto presentato, l’area occupata dall’impianto sportivo è tutt’ora di proprietà della M.G.F. mentre invece sarebbe dovuto avvenire un esproprio per trasferirne all’amministrazione comunale la piena proprietà, “in quanto destinata all’urbanizzazione e quindi costituente patrimonio indisponibile del comune“. La ditta M.G.F. si ritrova proprietaria di un terreno con la possibilità di esercitare una attività produttiva con edificazioni in eccesso rispetto a quelle stabilite dal Piano Regolatore vigente con una riduzione dello standard minimo di verde pubblico.

La palestra sarebbe stata realizzata dietro un accordo che secondo il movimento 5 stelle produce dei vantaggi pubblici veramente esigui ovvero 50 abbonamenti annui monosettimanali; l’uso per circa 3 ore settimanali, 3 volte la settimana, di 1 campo di calcetto su 4 e solo nelle ore antimeridiane; l’uso della piscina per pubbliche manifestazioni per 2 eventi annui di massimo un giorno.

Sul piatto delle pattuizioni il Movimento 5 Stelle ci mette però anche 1 altro fatto che rileva solo per “dovere di cronaca” si legge nell’esposto: l’assunzione della figlia a tempo indeterminato di un dirigente comunale.

C’è di più secondo l’esposto. Nell’estate del 2012 si decide la realizzazione di un parcheggio antistante il municipio a spese della M.G.F. a scomputo degli oneri concessori scaturenti dalla realizzazione della palestra, ma il parcheggio non viene mai realizzato. La proprietaria di Ekipe costruisce invece un altro parcheggio che sembra più utile per la palestra visto che è posto nelle vicinanze dell’impianto sportivo, si tratta di 300 posti auto che dovrebbero servire ad un centro di raccolta differenziata, e non si capisce perchè si rivelino così utili tanti stalli per una discarica. Il parcheggio, che è un’opera funzionale alla centro di raccolta, viene realizzato ma lo stesso centro di raccolta no e tra l’altro il posteggio viene edificato su quella che era una bambinopoli.

Qui allora si inserisce l’intervento del consigliere comunale di M5S Giusi Rannone eletta alle ultime amministrative, che comincia a fare interventi al consiglio e non solo a proposito dei lavori che hanno riguardo il parcheggio del centro di raccolta differenziata.

Rannone ne riceve pubblici ammonimenti in consiglio “azioni chiaramente finalizzete a farla desistere” sostiene l’avvocato Petrina, e addirittura una delibera di giunta con cui si minacciono azioni legali nei suoi confronti per comportamenti che danneggierebbero l’immagine dell’amministrazione. Di contro risponde Petrina, che ne prende le difese, assumendo che se sarà necessario adotterà delle azioni a tutela della consigliera comunale.

 

Mostra di più

Fabiola Foti

38 anni, mamma di Adriano e Alessandro. Giornalista da 20 anni, può testimoniare il passaggio dell'informazione dal cartaceo al web e, in televisione, dall'analogico al digitale. Esperta in montaggio audio-video e in social, amante delle nuove tecnologie è convinta che il web, più che la fine dell'informazione come affermano i "giornalisti matusa", rappresenti una nuova frontiera da superare. Laureata in scienze giuridiche a Catania ha presentato una tesi in Diritto Ecclesiastico. Ha lavorato per: TRA, Rei Tv, Video Mediterraneo, TeleJonica, TirrenoSat, Giornale di Sicilia. Regista e conduttrice del format tv di approfondimento Viaggio Nella Realtà. Direttore di SudPress per due anni. Già responsabile Ufficio Stampa per Società degli Interporti Siciliani e Iterporti Italiani. Già responsabile Comunicazione e Social per due partiti. Attualmente assistente parlarmentare con mansioni di Ufficio Stampa presso il Parlamento Europeo. Fondatore della testata online L'Urlo.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button