fbpx
LifeStyleNews in evidenza

Lutto nel mondo dell’arte, muore il pittore siciliano Giuseppe Spinoso

Lutto nel mondo dell’arte. La Sicilia perde un altro dei suoi validi artisti. All’età di 31 anni è morto il pittore figurativo astrattista siciliano Giuseppe Spinoso. La notizia della sua morte ha suscitato sgomento. Molti gli artisti che hanno partecipato commossi, esprimendo la massima vicinanza alla famiglia straziata dal dolore, ai funerali dell’artista; che si sono svolti nella chiesa Sant’Euplio di Catania il 16 ottobre.

Nato a Catania il 10 marzo 1986, Spinoso – che all’Accademia di Belle arti di Catania aveva conseguito la laurea in arti visive – aveva già all’attivo, avendo iniziato a esporre da ragazzino, un curriculum di tutto rispetto. Su segnalazione del critico d’arte Fortunato Orazio Signorello (che l’ha fatto conoscere in ambito nazionale e internazionale) aveva esposto, oltre che in prestigiose mostre nazionali e internazionali, anche alla 14 Beijing Art Expo (Pechino) e all’International Exhibition of Contemporary Art” (Shanghai). Si era fatto apprezzare dai critici e dai fruitori, oltre che per quanto rappresentato con ottimi risultati nelle sue opere astratte e informali, per un “uso libero e creativo del colore al di fuori di ogni rigido schema formale e per uno stile innovativo reso fortemente personale da un dinamismo vitalistico e da un’interpretazione estetica approfondita”.

Di lui, che era socio dell’Accademia Federiciana, hanno scritto, tra gli altri, i critici d’arte Fortunato Orazio Signorello, Nicola Villari, Eleonora Lamberti, Gianni Latronico, Dino Marasà. È stato segnalato e citato da quotidiani e periodici regionali e nazionali.  Assegnatario nel 2015 del Premio GrossetoVisionArt (riconoscimento conferito – selezionati su ben 2.500 – a 80 artisti contemporanei di 18 regioni italiane), l’artista recentemente aveva esposto, nella Rassegna d’arte visiva “Esplicitazioni creative” organizzata dall’Accademia Federiciana e curata da Signorello, al Museo Emilio Greco di Catania. Nel gennaio di quest’anno gli era stato conferito il Premio “Sicily Vision Art” (nel 2017). Tra le sue mostre personali, non c’è dubbio che la più importante rimane – per gli unanimi consensi di pubblico e di critica riscossi – quella svoltasi nel 2009 a Catania, dal titolo “Oltre le arcane realtà”, che l’Accademia Federiciana organizzò, curata da Fortunato Orazio Signorello, nel Museo Emilio Greco di Catania.

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button