fbpx
NewsNews in evidenzaSport

Lupa-Catania 1-2. Nunzella apparecchia, Calil non perdona

LUPA CASTELLI ROMANI – CATANIA 1-2

MARCATORI: 45′ Calil su rigore, 61′ Siclari, 75′ Calil

LUPA CASTELLI (4-3-3)  Secco; Rosato, Petta, De Gol, Ferrari (dal 82′ Mancini); Strasser, Aquaro, Morbidelli, Mastropietro (dal 54′ Volpe), Scardina (dal 66′ Roberti), Siclari. A disp. Tassi, Lucarini, Carta, Mazzei, Proietti, Kosovan, Ricamato. All. Cioci.

CATANIA (4-3-3) Bastianoni; Garufo (dal 82′ Ferrario), Bergamelli, Pelagatti, Nunzella; Agazzi, Musacci (dal 74′ Lulli), Scarsella; Rossetti (dal 62′ Plasmati), Calil, Calderini. A disp. Ficara,  Bacchetti, Russo, Di Grazia, Barisic. All. Pancaro.

ARBITRO Mei di Pesaro

AMMONITI: Agazzi, Siclari, Lulli

Davanti a 117 sostenitori etnei giunti da Catania i rossazzurri si impongono per 1-2 a Rieti contro la Lupa Castelli Romani. Più complicata del previsto la pratica in terra laziale per gli uomini di Pancaro non per merito degli avversari ma per la capacità degli ospiti di sprecare l’impossibile davanti al portiere di casa. Squadre dal profilo tecnico totalmente opposto, sin dai primi minuti è apparso evidente la superiorità tecnico-tattica dei rossazzurri che tuttavia hanno impiegato 45 minuti per sbloccare il match su calcio di rigore trasformato da Calil. Da segnalare nella prima frazione di gioco un clamoroso incrocio dei pali colpito da Scarsella a portiere battuto. Nella ripresa non cambia il copione, etnei padroni del campo e in assoluto controllo della gara, ma come si sa nel calcio basta poco per sovvertire tutto e al minuto  61′ il catanese Siclari punisce la squadra della sua città su ennesima dormita generale della difesa etnea. Il pareggio da vigore ai laziali che cominciano a credere nell’impresa di strappare punti ai rossazzurri ma ci pensa Calil su imbeccata del solito Nunzella a trasformare in rete la più complicata delle palle gol capitate sui piedi dei calciatori del Catania. E’ festa per i numerosi sostenitori giunti da Catania che finalmente possono esultare dopo un’astinenza durata ben 4 partite. Catania sale a quota 12 punti e torna a respirare.

Notazione sui singoli: solita sofferenza sulla corsia di destra presidiata da Garufo e soliti i migliori in campo, Nunzella e Calil su tutti. Molto buono l’impatto sul match di Plasmati che si è messo al servizio dei compagni servendo prima a Calderini la palla del match-ball e poi facendo respirare e salire la squadra dopo il definitivo vantaggio.

PAGELLE

Bastianoni 6

Garufo 5 (dal 82′ Ferrario S.V.)

Bergamelli 6,5

Pelagatti6,5

Nunzella 7,5

Agazzi 6

Musacci 5,5 (dal 74′ Lulli S.V.)

Scarsella 6,5

Rossetti 5 (dal 62′ Plasmati 6,5)

Calil 7,5

Calderini 5,5

 

Classifica Catania offerta da Livescore.it

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button