fbpx
NewsSport

L’ultimo treno di Pablo Cosentino

E’ arrivata nella giornata di ieri, da parte dei giudici cassazionisti  la decisione di annullare l’ordinanza di custodia e sospendere il procedimento a carico di Arbotti e Delli Carri, due dei sette soggetti coinvolti nella presunta compravendita delle partite del Catania insieme all’ex presidente Antonio Pulvirenti, all’amministratore delegato Pablo Cosentino, Giovanni Impellizzeri, Piero Di Luzio, Fabrizio Milozzi. E’ stato inoltre disposto la revoca del  divieto di espatrio a Pablo Cosentino imposto dopo gli arresti domiciliari (revocati già da tempo), l’ex a.d. ha cosi potuto lasciare Milano e rientrare a Miami. Nessun mistero, dunque, sulle sorti di Mister Risorsa che in molti a Catania si chiedevano che fine avesse fatto. Il procuratore capace di battere tutti i record negativi possibili nella città dell’elefante e affermare :Ventrone è un lusso per Catania” ,“Il prossimo anno vinceremo il campionato ed entro 3 o 4 anni giocheremo in Europa League potrà adesso tornare  ad occuparsi dei suoi affari legati alla compravendita di calciatori in giro per il mondo, calcare prestigiose passerelle in abiti gessati, ma lo farà lontano da Catania per fortuna e c’è da scommettere che nessuno ai piedi dell’Etna sentirà la sua mancanza.

Foto LaSicilia

 

 

 

 

Mostra di più

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button