fbpx
CronachePrimo Piano

“Lotta” contro i parcheggiatori abusivi: controlli a tappeto a Catania

La piaga dei parcheggiatori abusivi continua a dilagare a Catania. Da un “censimento” delle Forze dell’Ordine, gli agenti hanno individuato ben 251 persone colte nell’atto illecito, 115 recidivi, 125 denunciati e 53 avvisati “oralmente”.

Numeri non indifferenti che mostrano come, malgrado le sempre più pressanti operazioni di polizia, come quelle a Piazza Manganelli e Piazza Spirito Santo, i parcheggiatori abusivi siano i padroni delle strade catanesi.

Su 8 soggetti controllati e sanzionati dai poliziotti del Commissariato Librino, un guardia macchine di 58 anni, sorpreso molteplici volte nell’esercizio abusivo di detta attività. L’uomo aveva precedenti penali per furto, ricettazione, possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli, danneggiamento e evasione.

Un 46enne invece annoverava precedenti penali per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, evasione, rapina, furto, ricettazione, possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli, riciclaggio, per violazioni delle prescrizioni della sorveglianza speciale. Un altro soggetto, molto più giovane,  di 23 anni, aveva precedenti penali per minacce ed estorsione. Un altro di 54 anni, anche lui recidivo in detta attività, annoverava pregiudizi penali per danneggiamento, violazione delle prescrizioni atte al contenimento del rischio epidemiologico Covid 19 e, ancora, sanzionato numerose volte per guida senza patente. Dunque la maggior parte dei soggetti avevano precedenti penali.

Lavoro no stop

Ma alle volte, non basta, sanzionare i parcheggiatori abusivi. Alcuni di essi, dopo il blocco e la multa degli agenti hanno continuato imperterriti con l’illecita attività. Infatti, ad un’ora dai controlli, i poliziotti sono tornati nei luoghi dove avevano beccato gli abusivi per trovarli ancora lì come se nulla fosse.

Per questo motivo, nuovamente segnalati all’Autorità Giudiziaria.

E.G.

Tags
Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker