fbpx
GiudiziariaNews

Lotta all’usura, l’associazione Agosta: “Sgravi fiscali per chi denuncia”

Le “Vittime” dovrebbero venire esentate, per tre anni, dal pagamento di tutti i tributi: tasse comunali, contributi previdenziali, assicurativi e fiscali, riferiti ai datori di lavoro in generale ed a tutti i dipendenti assunti con regolare contratto di lavoro, a prescindere dalla tipologia del contratto di lavoro”.   E’ questa la proposta dell‘associazione antimafia Alfredo Agosta per incentivare a denunciare l’usura e combattere il racket.

Fino ad ora, nonostante siano aumentate le testimonianze, non si può dire lo stesso delle denunce: omertà che si è tramutata in paura di avere “terra bruciata” intorno e di avere più danni che guadagni.  “Dovrebbe essere scontato che il denunciante, dopo avere portato alla luce i fatti delittuosi di cui è vittima, si aspetta e merita nell’immediatezza la tutela per sè e per la propria famiglia, oltre al celere ripristino dei beni eventualmente danneggiati e/o distrutti dai responsabili.”

La proposta prevede che dopo la denuncia alle Autorità da parte di chi ha subito atti criminosi riferiti ai reati di estorsione ed usura, verificatisi nell’ambito del territorio nazionale, i benefici previsti siano attribuiti al momento processuale in cui sia emesso il rinvio a giudizio.

“Il senso dell’iniziativa, a parere dell’Associazione, è quello di intervenire nella fase più difficile: quella della scelta della denuncia, quando cioè si ha bisogno di sostegno e supporto da parte delle istituzioni, nonché, successivamente, quella di essere certi che i condannati sconteranno fino in fondo la pena loro comminata”

Mostra di più

Redazione

Quotidiano on-line siciliano

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button