Calcio MercatoMotoriNews in evidenzaSenza categoriaSport

Lorenzo c’è in solitaria.Pedrosa batte Rossi e cade ancora Marquez

Vince, convince e stravince Jorge Lorenzo ad Aragon, in Spagna, davanti al pubblico di casa. Un redivivo Dani Pedrosa conquista la seconda posizione regolando al corpo a corpo Valentino Rossi che chiude la gara in terza posizione. Ottime le due ducati di Iannone e Dovizioso rispettivamente in quarta e quinta posizione. Cade nuovamente Marquez.

Bellissima la partenza di Jorge Lorenzo che prende la testa della gara in barba a Marquez, pole man di giornata, che perde la posizione anche rispetto a Iannone. Subito dietro Espargarò e Rossi. Marquez non ci sta e comincia la bagarre con Iannone. Soltanto qualche curva e il giovane ducatista deve arrendersi a Marquez che si mette alla corda di Lorenzo. Probabilmente per il nervosismo di aver sbagliato la partenza e per la voglia di recuperare in fretta su Lorenzo, Marquez entra in curva a grande velocità, perde l’anteriore in frenata e dice addio alla gara per la quarta volta in stagione. Immaturo.

Comincia a farsi largo il dottore dalle retrovie superando con facilità Espargarò e puntando dritto alla coppia davanti composta da Pedrosa che nel frattempo ha sopravanzato Iannone. Vola in solitaria Lorenzo, che dopo l’uscita di scena di Marquez non ha più rivali e può controllare il gruppone dietro, forte dei 3 secondi di vantaggio conquistati. Imprendibile.

Rossi si libera di Iannone che stoicamente prova a tenere il passo perdendo infine soltanto 4 secondi dalla coppia davanti. Ma lo spettacolo di giornata lo fanno Pedrosa e Rossi. 15 giri attaccati con il dottore a studiare le traiettorie dello spagnolo. La Honda accelera forte sui rettilinei e la Yamaha guadagna in staccata e in percorrenza di curva. A 5 giri dal traguardo finale si scatena l’inferno, comincia la bagarre tra i due piloti con Rossi a tentare più volte di mettere le sue ruote davanti a quelle di Pedrosa. Ma quest’oggi lo spagnolo non ci sta, non si lascia intimorire e mortificare dai numerosi tentativi del dottore e risponde colpo su colpo.

Ultimo giro e ancora Rossi a tentare per due volte il sorpasso su Pedrosa rischiando anche di stendersi a terra, ma questa volta è Pedrosa, per la prima volta in carriera, a uscire vincitore dallo scontro e a conquistare la seconda posizione.

Bravissimo Dani che finalmente tira fuori la grinta e bravissimo Vale per averci provato fino alla fine rischiando, forse, anche più del dovuto senza curarsi delle sorti del mondiale.

Avrebbero fatto davvero comodo a Rossi quei 5 punti che gli ha sottratto infine Pedrosa arrivando secondo. Lorenzo risponde presente, dice io ci sono ancora, il mondiale non è finito e mangia cosi ben 9 punti in questo match al dottore, portandosi a sole 14 lunghezze di distacco quando mancano 4 gare alla fine. Sempre più avvincente il mondiale MotoGP.

 

Tags
Mostra di più

Andrea Lorenzini

Laureato in Scienze della comunicazione, con magistrale in Editoria e Giornalismo e votazione di 110/110 e lode presso l'università di Roma Tor Vergata. Appassionato di sport (che pratico in grande quantità), esperto di motori, mi occupo di comunicazione ma la vera passione è la scrittura. Il giornalismo in particolare lo considero "la pietra miliare della democrazia: il cane da guardia del potere". Sono amante della lettura, della buona compagnia e del vino, rosso e di qualità è meglio. Sogno nel cassetto? Reporter inviato, di sport ovviamente.

Potrebbe interessarti anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Adblock Identificato

Considera la possibilità di aiutarci disattivando il tuo Adblock. Grazie.